Salta al contenuto principale

Gioia Tauro: una caserma della GdF
in un edificio confiscato

Basilicata

La struttura apparteneva alla cosca Mammoliti, una delle più potenti della Calabria. La caserma sarà intitolata a Umberto Sorrentino, morto durante la II guerra mondiale

Tempo di lettura: 
0 minuti 24 secondi

Una caserma della guardia di finanza sorgerà in un edificio di Gioia Tauro confiscato alla cosca Mammoliti, una delle più potenti della Calabria. La caserma sarà inaugurata domani e sarà intitolata alla memoria del sottobrigadiere Umberto Sorrentino, originario di Rosarno, morto il 2 maggio del 1943 in Montenegro durante la seconda guerra mondiale e stato insignito della Croce al Merito di Guerra. Alla cerimonia parteciperanno, tra gli altri, il sottosegretario all’Economia Luigi Casero ed il comandante generale della guardia di finanza Cosimo D’Arrigo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?