Salta al contenuto principale

'Ndrangheta: arrestato boss Lo Giudice. Sequestrati i suoi beni

Basilicata

La polizia ha arrestato a Reggio un presunto boss della 'ndrangheta, Luciano Lo Giudice, di 35 anni, indicato come il capo dell’omonima cosca alleata con quella dei Condello.

Tempo di lettura: 
0 minuti 29 secondi

Luciano Lo Giudice. 35 anni, è stato arrestato dalla Squadra mobile in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta della Dda di Reggio Calabria.
Il presunto boss è accusato di intestazione fittizia di beni in quanto, secondo quanto è emerso dalle indagini, avrebbe intestato a prestanome una cospicua parte del suo patrimonio immobiliare, presunto provento di attività criminali, allo scopo di evitarne il sequestro da parte deli»autorità giudiziaria. Contestualmente all’arresto, la Squadra mobile di Reggio Calabria sta eseguendo il sequestro di beni riconducibili a Luciano Lo Giudice per un importo di alcuni milioni di euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?