Salta al contenuto principale

False lauree: indagini da Vibo a Roma, un nuovo indagato

Basilicata

C'è un nuovo indagato nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Vibo sui falsi medici e sulla vendita di finte lauree in medicina

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

Spunta un nuovo indagato nella vicenda dei falsi medici; si tratta di una donna, M.C., 50 anni, ufficialmente laureata in odontoiatria e di fatto odontotecnica in uno studio di Ostia (Rm).
I carabinieri di San Costantino Calabro (Vv) hanno compiuto nella Capitale una perquisizione nell’abitazione della donna che è indagata per i reati di truffa, esercizio abusivo della professione medica e falsità materiale ed ideologica commessa dal pubblico ufficiale.
Nel corso della perquisizione i carabinieri hanno trovato e sequestrato l’attestato di laurea dell’Università di Messina contraffatto ed altro materiale attualmente all’esame degli inquirenti.
Nell’inchiesta sono già indagati un professionista di San Costantino Calabro, un odontoiatra di Matera ed un medico chirurgo proprietario di due studi di riabilitazione motoria e medicina olistica a Genova ed Acqui Terme (Alessandria).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?