Salta al contenuto principale

Pisticci sabato a Bitonto
Matera e Francavilla attesi da match interni

Basilicata

Anticipo a Bitonto per il Pisticci, Matera impegnato con l'Angri in casa e Francavilla attende un Casarano arrabbiato dall'eliminazione in Coppa Italia

Tempo di lettura: 
4 minuti 43 secondi

di Renato Carpentieri
Dopo la qualificazione agli ottavi di Coppa Italia ai danni del Casarano, il Matera punta alla prima vittoria in casa che a questo punto sembra quasi naturale arrivi, perchè la squadra ha fatto da gigante in termini di personalità e qualità del gioco con varie soluzioni possibili in termini di modulo che Giusto adegua a seconda delle esigenze e soprattutto all'avversario. Oggi allenamenti a Laterza per le forti piogge, mentre domani rifinitura allo Scirea in vista della gara contro l'Angri, squadra a cui mancheranno Grillo e Amirante squalificati dal giudice sportivo prima del turno di riposo che i grigiorossi hanno effettuato domenica scorsa. Mercoledì tutrno di campionato, ma il Matera resterà ai box, quindi domenica prossima andrà a Bacoli.
QUI PISTICCI-Il Pisticci gioca di sabato. La nona di campionato tra il Bitonto e la squadra lucana sarà disputata con un giorno di anticipo in base ad una richiesta della società pugliese, accolta senza difficoltà da quella lucana e soprattutto accetta dagli organi federali che hanno accordato il definitivo beneplacito allo spostamento. Tutti in campo alle ore 15.00 di sabato 24 ottobre , dunque, presso il “Città degli Ulivi” di Bitonto. Nell'importante centro barese ci sarebbe più di qualche problema a giocare di domenica, per questioni innanzitutto logistiche. Sono previsti, infatti, due importanti eventi in concomitanza: le festività religiose in onore dei Santi Medici ed il festival dell'olio. A Bitonto, insomma, domenica prossima c'è aria di grande festa e soprattutto si attende una vera e propria invasione di gente, tanto che gli ospiti di turno rischierebbero anche di avere disagi nel raggiungere lo stadio.
Il Pisticci, per la verità, ha accettato di buon grado la richiesta di anticipare la gara, perché così facendo avrà un giorno di risposo in più prima di giocare il turno infrasettimanale di campionato, in calendario mercoledì prossimo, quando è prevista l'importante sfida casalinga con il Grottaglie. E poi il pubblico del sabato non è quello della domenica ed i gialloble contano di trovare un ambiente meno ostile, sotto il profilo del tifo sportivo s'intende, del previsto. Anche se c'è da dire che intorno ai neroverdi c'è grande entusiasmo, perché la squadra ha iniziato a raccogliere risultati importanti nonostante una partenza incerta e soprattutto un gruppo giovane e sul quale, ad inizio torneo, c'era più di qualche dubbio. Una rosa sulla quale scommettere, dunque, un po' come il Pisticci e che, col passare delle giornate, ha dimostrato di essere cresciuta. Anche il sostegno del pubblico, pertanto, è cresciuto di pari passo con la fiducia.
Per l'occasione il Pisticci dovrà rinunciare a Vincenzo Di Maria. Il difensore centrale, alla terza stagione in gialloble, è stato squalificato per un turno dal giudice sportivo dopo l'ammonizione in diffida rimediata domenica scorsa. Al suo posto toccherà al giovane Gerardo De Biasi, che dopo l'ottimo campionato giocato l'anno scorso ed un maggiore impiego nella prima fase di questa stagione, ha avuto difficoltà a trovare spazio in un reparto dove la scelta è stata fatta pendere in favore dell'esperienza. Ma non per questo De Biasi non ha doti da far valere, anzi l'occasione sarà utile proprio per mettere in maggiore imbarazzo il tecnico in vista delle scelte future. Roberto D'Alessandro
QUI FRANCAVILLA- Il Francavilla continua nelle sue sedute di allenamento, in vista della gara casalinga di domenica prossima contro la Virtus Casarano. Una partita che si annuncia abbastanza impegnativa per il sodalizio del presidente Franco Cupparo, che dovrà continuare nella sua serie di risultati utili consecutivi. Ieri intanto, la squadra ha sostenuto il consueto test in famiglia, presso lo stadio “Gian Battista Rossi” della vicina Senise, che ha visto la formazione schierarsi a ranghi misti. Un buon test, che ha permesso al tecnico Ranko Lazic di trarre molteplici spunti positivi. «In campo, ho visto dei ragazzi molto motivati – dichiara il tecnico – sono tutti in un buono stato di forma, nei vari reparti ho visto delle buone trame di gioco, con delle impostazioni di manovra molto interessanti». Adesso, la squadra archiviata la brillante vittoria per 0-4 di domenica scorsa contro la Turris, si concentra sul prossimo impegno casalingo contro i salentini. Un match che si presenta molto combattuto tra le due squadre. «Domenica contro il Casarano – dice il tecnico serbo – servirà un’altra prova di carattere simile a quella di Torre del Greco, sappiamo che non sarà semplice, ma ci proveremo, perché i miei ragazzi adesso lì vedo davvero in forma. Il Casarano, sappiamo bene che è una squadra costruita per vincere il campionato, ha dei giocatori importanti, di esperienza e non dobbiamo assolutamente pensare che loro sono a sette punti in classifica, anche perché il valore della squadra verrà fuori. Noi li rispettiamo, ma non li temiamo, dalla nostra abbiamo una condizione fisica davvero eccellente». Ricordiamo che il Casarano, domenica scorsa ha pareggiato in casa contro il Neapolis Mugnano per 3-3, ed è una squadra in ripresa rispetto alle ultime uscite, non tanto sul piano dei risultati, con due pareggi consecutivi nelle ultime gare, ma sul piano del gioco e della condizione fisica dei. Nel frattempo, mercoledì la formazione di mister Bianchetti, ha affrontato il Matera nella gara valevole per i sedicesimi di finale di Coppa Italia, con la sconfitta ai calci di rigore per 4-5. «Noi siamo consapevoli – continua Lazic – di essere una buona squadra, che può raggiungere degli obiettivi importanti in questo campionato, ma non montiamoci la testa, perché le zone alte della classifica difficilmente si riescono a mantenere a lungo. Noi – conclude Ranko Lazic - dobbiamo pensare partita dopo partita e con l’obiettivo di fare quanti più punti possibili, in vista di tempi più duri». Insomma, l’unica cosa certa e che domenica al “Fittipaldi” si assisterà ad una gara davvero spettacolare. Prevista inoltre, una massiccia presenza di tifosi ospiti. Claudio Sole

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?