Salta al contenuto principale

Ultimi giorni per la visita oculistica

Basilicata

Check up gratuito dell'Istituto nazionale

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

Ultimi giorni per prenotare una visita oculistica gratuita. L'occasione è data dal mese della prevenzione dei disturbi visivi: si può chiamare l'800-989889 (attivo i giorni feriali dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18), un servizio voluto dall'agenzia internazionale per la prevenzione della cecità (sezione italiana della Iapb) a partire dalla Giornata mondiale della vista che si è celebrata lo scorso 8 ottobre assieme all'organizzazione mondiale della sanità (Oms) e all'Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti (Uici).
Il servizio di prenotazione sarà attivo sino alla fine del mese, ma i posti sono in via di esaurimento: in Calabria è ancora possibile prenotarsi a Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia e Cosenza. «Prevenire le malattie oculari - ha affermato Giuseppe Castronovo, Presidente della Iapb Italia onlus - può significare salvare la vista, il più prezioso dei cinque sensi (come già affermava Aristotele). Per questo controlli periodici dall'oculista sono fondamentali sin da quando si è piccoli». Secondo l'Istat solo in Calabria vivono 17mila ciechi (362.000 in tutta Italia); ma, stando all'Oms, l'85 per cento dei casi di perdita della vista è prevenibile o curabile, soprattutto se la diagnosi delle malattie è tempestiva.
Con questo fine ci si può sottoporre a un check-up oculistico senza pagare un occhio della testa. Su tale presupposto è nata la volontà di dotarsi di un primo camper attrezzato per le visite oculistiche (una sorta di ambulatorio mobile). Attualmente la Iapb Italia onlus gestisce, congiuntamente con l'Unione dei Italiana ciechi e degli Ipovedenti, una decina di unità mobili oftalmiche. Sono utilizzate durante tutto l’anno dagli organismi periferici per campagne di prevenzione. Attraverso tali mezzi vengono visitate annualmente più di 20.000 persone su tutto il territorio italiano, riscontrando numerose patologie silenti che possono provocare danni oculari irreversibili.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?