Salta al contenuto principale

Potenza, Capuano durissimo
La Lega ci vuole far retrocedere

Basilicata

L'allenatore rossoblù non digerisce gli errori arbitrali che hanno penalizzato i suoi a Taranto, dove il 2-2 sta stretto ai lucani. Pronto un dossier da spedire a Macalli e al designatore Braschi

Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

Mastica amaro il Potenza nel dopo gara, contestando apertamente le decisioni assunte da Barbiero di Vicenza e dai suoi assistenti.
Il tecnico Eziolino Capuano, tornato sulla panchina del Potenza, lancia accuse senza mezzi termini, lamentando due netti fuorigioco sulle due marcature del Taranto. “Sento di dover denunciare quanto sta accadendo al Potenza - ha affermato il tecnico campano - l'arbitraggio di Barbiero è stato scandaloso. Evidentemente le Lega ha deciso che il Potenza dovrà retrocedere. Mi assumo le responsabilità delle mie parole. Abbiamo subito due gol nei quali c'erano dodici metri di fuorigioco e sul secondo gol del Taranto c'era un fallo netto su Cardinale. Mi risulta che anche nell'ultima gara ci hanno negato un rigore nettissimo. Qualcosa non va”. Anche il direttore generale Vittorio Galigani, che se la prende ugualmente con la terna arbitrale.
“Al di là della partita - ha detto - c'è da sottolineare un arbitraggio scandaloso. I due gol erano in netto fuorigioco, lunedì scorso ci hanno negato un rigore sacrosanto. E' brutto subire il pari al novantesimo in questa maniera. Il Taranto non è una squadra che ha bisogno degli aiuti arbitrali”.
Il dg fa sapere che domani inoltrerà una lettera al presidente della Lega Macalli (già contattato telefonicamente) e per conoscenza al designatore degli arbitri, Stefano Braschi,con tanto di dvd nel quale sono ripresi tutti gli errori a danno del Potenza per sollecitare maggiore attenzione e parità di trattamento per tutti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?