Salta al contenuto principale

Speranza vince le primarie del Pd

Basilicata

La lunga notte vede prevalere il candidato più giovane alla guida del partito in Basilicata. Ora. non avendo nessuno superato il 50 % delle preferenze, si prospetta il ballottaggio con l'altro candida

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

ROBERTO Speranza vince la fida delle Primarie. Il più giovane dei candidati alla segreteria del Pd di Basilicata ha ottenuto 23.074 voti con una percentuale del 36,25 per cento. Non sufficiente all'elezione diretta da segretario; non essendo stata superata da nessuno, infatti, la percentuale del 50 per cento ora la corsa si sposta all'interno dell'Assemblea degli iscritti dove ci sarà il ballottaggio tra i primi due: Speranza e Restaino per la scelta definitiva del segretario regionale.
Alta l'affluenza al voto: si sono recati ai seggi nella giornata di ieri 66.978 lucani. Poco meno di quanti furono (73 mila circa) il 14 ottobre del 2007. Dietro Speranza, è arrivato Erminio Restaino con 22.196 voti (34,87 per cento). Al terzo posto Salvatore Adduce con 18. 377 (28.87 per cento).
Per quanto riguarda la sfida nazionale dove Pierluigi Bersani è già il segretario regionale avendo superato ampiamente il 50 per cento (56 circa), in Basilicata non è controtendenza.
L'ex ministro è stato preferito dal 56,39 per cento dei lucani totalizzando 35.773 voti. Per la riconferma di Franceschini si sono espressi a favore 22.441 lucani (35,38 per cento) mentre a Ignazio Marino sono andati 5,221 voti (8,23 per cento).
Diverso per l'andamento tra regionali e nazionale dove la somma dei due candidati regionali che hanno sostenuto Bersani (Speranza e Adduce) supera il 63 per cento.
Domani in edicola con l'edizione cartacea tutti i voti comune per comune, con analisi e dettagli.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?