Salta al contenuto principale

Immigrazione clandestina, perquisizioni nel Crotonese

Basilicata

L’operazione rappresenta la fase conclusiva di un'indagine denominata Salib

Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

Gli agenti della Digos della Polizia di Stato di Crotone hanno eseguito otto perquisizioni domiciliari a carico di altrettante persone indagate, dalla Dda di Catanzaro, per associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
Si tratta di tre italiani e cinque iracheni residenti o domiciliati a Crotone, Cosenza e Milano. Altre due persone indagate nella stessa inchiesta risultano operare in Siria e Iraq.
In particolare sono accusate di aver fatto entrare illecitamente in Italia numerosi stranieri che poi avrebbero raggiunto altre nazioni europee. Le indagini, condotte dalla Digos di Crotone, hanno preso avvio da un’altra inchiesta che nel 2005 è sfociata nell’operazione Salib che ha portato all’arresto di 29 persone, alcune delle quali sono risultate contigue ad organizzazioni dell’estremismo islamico.
In particolare gli investigatori della Digos hanno accertato contatti tra le otto persone indagate e alcuni cittadini sudanesi e palestinesi che erano stati arrestati nell’operazione Salib.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?