Salta al contenuto principale

Cassano Jonio: confiscati beni per 800mila euro

Basilicata

I beni confiscati erano già sottoposti a sequestro preventivo nel novembre 2008 dal tribunale di Cosenza

Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

Appartengono a Giovanni Muscolino, di 31 anni, presunto affiliato alla cosca Forastefano di Cassano allo Jonio e cognato del capo del gruppo criminale, Antonio Forastefano, i beni mobili ed immobili per un valore di ottocentomila euro sequestrati dalla polizia.
I beni erano stati sottoposti a sequestro preventivo nel novembre del 2008 dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Cosenza. Dall’inizio del 2009 la Questura di Cosenza ha eseguito, ai sensi della legge antimafia, 18 sequestri e cinque confische per un valore complessivo di oltre 75 milioni di euro.
Muscolino è stato tratto in arresto il 16 settembre 2007 nell’ambito del procedimento penale «Omnia», per associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione ed incendio, aggravati dal metodo mafioso.
Si tratta del 10% del capitale sociale della Forastefano Trasporti s.r.l.; dell’impresa individuale Evolution Bar; di un’abitazione a Cassano Jonio; di una polizza assicurativa quinquennale; di un’autovettura Mercedes classe A 170 TD CDI; di un’autovettura Audi A4 2.5 V6 TDI/180; di due motociclette Suzuki Burgman. Il valore complessivo è di circa 800.000 euro. Dall’inizio dell’anno ad oggi la Questura di Cosenza ha eseguito diciotto sequestri ai sensi della legge antimafia e cinque confische per un valore di oltre settantacinque milioni di euro. I relativi provvedimenti hanno riguardato pericolosi soggetti, tutti indiziati di appartenere a cosche mafiose operanti sul vasto territorio della provincia di Cosenza.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?