Salta al contenuto principale

Catanzaro, Aiello rileva il 75% ed entra il nuovo socio Catalano

Basilicata

Concretizzato il rinforzo di quote già previsto; significativo l’ingresso dell’imprenditore di Gioiosa Ionica che per ora ho inteso rilevare il 5 per cento del pacchetto azionario

Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

Al via il nuovo corso del Football Club Catanzaro. “Un nuovo cammino che ci permette di guardare al futuro” - queste le parole con le quali il nuovo azionista di maggioranza, Antonio Aiello, decide di porre l’accento sul nuovo assetto societario che non è un semplice rimpasto di quote, ma un vero e proprio cambio di marcia del sodalizio giallorosso - “le cui porte” – aggiunge lo stesso Aiello – “rimangono sempre aperte ad imprenditori locali e non”. E’ proprio sul nuovo ingresso societario che è utile focalizzare l’attenzione. La new entry dell’FC Catanzaro si chiama Filippo Catalano, imprenditore di Gioiosa Ionica, “da sempre col cuore giallorosso”- come lui stesso intende rimarcare – “sono rimasto commosso dall’accoglienza che sin da ieri i tifosi mi hanno riservato. Per ora ho inteso rilevare il 5% del pacchetto azionario in quanto credo che le grandi cose si creino sempre dai piccoli passi, ma non escludo un mio impegno maggiore in futuro in quanto credo fermamente in questo progetto e con grande volontà lo porteremo avanti. Alla città chiedo di starci vicina in questo momento tornando ad assiepare gli spalti del Ceravolo”. L’appello offre l’occasione ad Antonio Aiello di compiere un’analisi a 360° spaziando dalle sfaccettature societarie all’aspetto più squisitamente tecnico della stagione in corso – "E’ doveroso un ringraziamento ai soci Bove e Soluri, che rimangono in società con un 10% cadauno e che senza ipocrisia ritengo due amici in quanto hanno fatto la loro parte in un momento delicato della vita societaria. Se oggi il sottoscritto ha deciso di rilevare il 75% è perché solo così si potrà lavorare per costruire un futuro favorendo anche l’ingresso di nuovi soci che con una situazione come quella precedente non si sarebbero mai avvicinati. Certo ho ancora il rammarico di non avere al mio fianco tutto il popolo giallorosso nonostante credo di essermi meritato la loro fiducia, ma sono convinto che il lavoro serio e puntuale che stiamo compiendo farà tornare la gente allo stadio".
In chiusura significativo l’intervento del direttore generale Marcello Pitino che ha sottolineato come “questa società ha finora tenuto fede a tutti gli impegni economici, cosa non facile vista la crisi economica che attanaglia tutta l’Europa, in particolare il mondo del calcio.”

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?