Salta al contenuto principale

Reggio: romeno arrestato per sfruttamento della prostituzione

Basilicata

Il ragazzo diciannovenne fermato assieme ad una prostituta da lui "protetta"

Tempo di lettura: 
1 minuto 30 secondi

La polizia di Reggio Calabria ha arrestato giovane rumeno, Chirila’ Valentin (in foto) classe 1990 e dunque diciannovenne, per il reato di favoreggiamento della prostituzione nei confronti di una cittadina italiana di 21 anni.
La polizia avrebbe notato nei pressi della stazione ferroviaria un rumeno che in atteggiamento sospetto era fermo accanto alla propria autovettura Opel Astra. Poco distante, la giovane prostituta che, seduta in una panchina della piazza, attendeva, con abiti succinti i potenziali clienti.
L’attività di osservazione sviluppata nelle immediatezze ha consentito di appurare che il rumeno stava, per l’appunto, controllando l’operato della giovane donna al fine di verificare il lavoro della stessa e nel contempo proteggerla da eventuali aggressori.
Alle due e mezza circa di notte, il rumeno sarebbe salito a bordo della propria autovettura e raggiunta la giovane donna, l'ha fatta salire a bordo per dirigersi verso viale Calabria.
A questo punto è scattata l’operazione della polizia e l’autovettura è stata fermata in viale Calabria e sottoposta a perquisizione. Nell'auto è stato scoperto, tra il sedile del guidatore e lo sportello sinistro, un bastone in legno di 70 cm tenuto a pronto a portata di mano.
La successiva perquisizione personale dei due soggetti ha consentito di recuperare alcuni profilattici ed altro materiale utilizzato dalle prostitute. Il giovane Chirila’ Valentin è stato trovato in possesso di una banconota da € 50, sicuramente frutto dell’attività di meretricio della donna.
La successiva attività investigativa ha consentito inoltre di appurare, attraverso l’analisi delle chiamate in entrata ed uscita dei cellulari nella disponibilità dei due fermati, i continui contatti tra di loro che hanno costituito un ulteriore elemento di prova a carico del rumeno circa la sua attività di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.
Il romeno è stato arrestato in flagranza di reato e tradotto, su disposizione del pm competente, presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?