Salta al contenuto principale

Arrestati due esponenti del clan dei “Viperari” di Serra San Bruno

Basilicata

Salvatore e Cosimo Vallelunga, due esponenti del clan dei «Viperari» di Serra San Bruno (Vv) sono stati arrestati nella serata di ieri per scontare una pena definitiva

Tempo di lettura: 
0 minuti 35 secondi

Salvatore e Cosimo Vallelunga, rispettivamente di 49 e 51 anni, cugini del boss Damiano, ucciso il 26 settembre scorso dinnanzi alla cattedrale di Gerace (Rc) in un agguato di stampo mafioso, sono stati arrestati nella serata di ieri a Serra San Bruno (Vv) per scontare una pena definitiva.
Nella serata di ieri, intorno alle 17, (ma la notizia è stata resa nota stamane) i carabinieri di Serra San Bruno, dove i due uomini risiedono, si sono presentati nelle loro rispettive abitazioni per eseguire l’ordine di carcerazione della Corte d’Appello di Catanzaro. Salvatore Vallelunga deve scontare cinque anni di carcere, mentre tre deve scontarne Cosimo Vallelunga ritenuito responsabile di una serie di reati di carattere estorsivo, oltre che di omicidio e altro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?