Salta al contenuto principale

Promozione, il punto
dopo l'ottava giornata

Basilicata

E' valzer in testa dopo lo scivolone del Pietragalla Sant'Arcangelo. Il Moliterno diventa capolista affiancando il Miglionico. Ed anche il Grottole si insedia a due punti dal vertice.

Tempo di lettura: 
1 minuto 27 secondi

IL MOLITERNO si è nuovamente riappropriato della vetta del campionato di Promozione. Seppur in coabitazione, l'undici di mister Vignati ha scalzato dal primato il Pietragalla ed ora conduce in testa alla classifica assieme al Miglionico. Si è formato un tandem inedito, rispetto all'inizio della stagione, sul tetto della “serie B” lucana. Il Moliterno, nel match-clou dell'ottavo turno di Promozione, ha battuto, con un guizzo di Albano, il Bar La Notte Pignola, che non rimediava un ko in trasferta dal primo febbraio scorso: in quella circostanza l'Albatros di Oppido si impose per 2-1. La vera sorpresa della giornata calcistica è stata, però, la capitolazione dell'ex leader Pietragalla, dopo trentanove risultati utili consecutivi. La squadra di Potenza è stata battuta da una rigenerata Santarcangiolese, alla quale fa molto bene la cura Chiappetta (con lui in panchina i giallorossi hanno confezionato tre successi di seguito). Sul primo gradino del podio, insieme al Moliterno, c'è sempre il Miglionico, che ha rischiato di subire il primo insuccesso stagionale in casa della Soccer Lagonegro. La compagine di Oliva, infatti, si è proiettata in vantaggio nel primo tempo con Verbena. Allo scadere dell'incontro ha evitato guai peggiori il materano De Ceglie, impattando la contesa. Sesta affermazione di fila per il Grottole davanti al proprio pubblico. Scarfone (doppietta), Bitetti (doppietta) e Moramarco hanno asfaltato pesantemente il Balvano. Primo sorriso esterno in campionato per il Real Irsina di Rizzi che ha espugnato il campo del Varisius Matera. Colpaccio esterno del Montescaglioso, firmato Mangia, in quel di Bella; il Lagopesole ha ripreso la marcia vincente tra le mura amiche. Gli aviglianesi di Alfano si sono imposti sulla cenerentola Atletico Scanzano, con Zaccagnino e Sabato. Infine, il Pescopagano ha provato a far suo l'incontro col Rotondella, ma è stata parità: botta e risposta tra Capasso e Ripa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?