Salta al contenuto principale

Sequestrati reperti e monete a San Sosti

Basilicata

Denunciata una persona dai carabinieri

Tempo di lettura: 
0 minuti 18 secondi

I militari del Nucleo tutela patrimonio culturale di Cosenza hanno sequestrato a San Sosti, a seguito di una perquisizione domiciliare disposta della Procura di Castrovillari, 37 monete in argento e bronzo e un centinaio di reperti archeologici presumibile oggetto di attività illecita di ricerca nel territorio della provincia di Cosenza, per un valore complessivo di 10.000 euro. Una persona è stata denunciata a piede libero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?