Salta al contenuto principale

Vituli, Tolomeo alle prese con i nodi della formazione

Basilicata

Intanto cresce l'attesa dei catanzaresi per il derby con la Scuola Rugby Cosenza che si disputerà domenica prossima al Carlei

Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

La squadra della la Scuola Rugby Cosenza è molto migliorata rispetto alla "matricola" dello scorso anno, con un organico più ampio, tecnicamente più valido e con una maggiore esperienza.
Il coach Tolomeo deve ancora combattere con i problemi di formazione. La linea mediana è quella che dà maggiori preoccupazioni a causa delle numerose assenze nei due ruoli. La mischia sarà gestita probabilmente da Scaramuzzino che dovrà riabituarsi al ruolo di numero 9. Resta una X per chi dovrà ricoprire la funzione di mediano di apertura. Tra i trequarti disponibili, chi potrebbe essere adattato, dovrebbe poter essere scelto tra Owens e Ferraro, ma non è esclusa la possibilità di qualche sorpresa che il tecnico verificherà questa sera in allenamento, con Owens che in tal caso sarebbe schierato a primo centro e Ferraro che potrebbe tornare nel suo ruolo tradizionale di estremo.
In prima linea, a causa della squalifica di Celi, sono solo in 5 i disponibili: i due gemelli Brunetti, il rientrante Corapi, Mesiano e Giuseppe Coppola. Con la necessità di rotazione tipica del ruolo anche nel corso di partita, la scelta sarà solo di chi saranno i primi tre a partire, con uno dei Brunetti che potrebbe essere inizialmente schierato in un ruolo diverso.
La seconda linea sembra affidabile nel duo Cimorelli, Minieri, con il rientrante Cerqua pronto ad essere utilizzato in questo o altri ruoli. La terza linea è quella su cui le possibilità di scelta per il tecnico sono più ampie, con Notarianni, Messina, Simone Isabello oltre ai giocatori di seconda linea utilizzabili nel ruolo (Cerqua, Cimorelli, Macrì) e la disponibilità ulteriore di Marchese e Plutino.
Ampia scelta anche nel ruolo di centro: Owens, Catrambone e il possibile rientro di Arcieri e forse di Franzì sembrano le prime scelte.
Le ali confermate potrebbero essere Guarino e Dardano, con Arcieri, Brunone e Errera utilizzabili nello stesso ruolo (oltre che in quello centrale).
La posizione più arretrata, come detto, potrebbe vedere il rientro dall'inizio di Ferraro, con Andrea Isabello e Marcello Tolomeo utilizzabili in caso di necessità o con lo spostamento di Ferraro in altro ruolo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?