Salta al contenuto principale

Loiero e Wim Wenders al summit
dei Premi Nobel per la pace

Basilicata

Il presidente della Regione Loiero ha partecipato insieme al regista tedesco Wim Wenders al summit dei Premi Nobel per la pace a Berlino

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

«Il Volo» atterra a Berlino. Al Summit dei Premi Nobel per la Pace che si è tenuto ieri nella capitale tedesca, in coincidenza con le celebrazioni per il ventennale della caduta del Muro, il Presidente della Regione Calabria Agazio Loiero insieme al regista tedesco Wim Wenders hanno raccontato le esperienze calabresi di accoglienza e integrazione, la storia e i retroscena del corto che la scorsa estate il regista ha girato in 3 D tra Scilla, Badolato e Riace. «Sono davvero onorato che Wim Wenders abbia deciso di venire a Berlino per raccontare di fronte a una platea così autorevole e prestigiosa l'altro volto della Calabria», afferma il presidente Loiero. «La Calabria sta finalmente cominciando a mostrare, sul piano internazionale, un volto molto diverso da quello stereotipato con cui viene solitamente dipinta, sta finalmente emergendo come un modello in positivo a cui gli altri possono guardare. Non bisogna dimenticare che la nostra legge regionale sui rifugiati è stata indicata dall'Alto Commissario ONU per i Rifugiati come punto di riferimento per una Legge Nazionale, che ancora manca». Da diversi anni la Calabria è partner del Summit dei Premi Nobel per la Pace, organizzato dalla Fondazione Gorbaciov, appuntamento che ogni anno mette a confronto i Nobel per sulle grandi sfide del nostro tempo. Il tema di quest'anno è «abbattere i nuovi muri per costruire un mondo senza violenza» e uno spazio rilevante è dedicato al muro dell'intolleranza e alle barriere culturali e religiose che impediscono la piena realizzazione di una società fondata sulla pace e sui diritti umani per tutti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?