Salta al contenuto principale

L’Arpacal di Cosenza si esercita sulle emergenze nucleari

Basilicata

I tecnici del laboratorio fisico del dipartimento provinciale di Cosenza dell’Arpacal parteciperanno domani all’esercitazione internazionale di emergenza nucleare denominata Ecurie-level 3

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

Un’esercitazione internazionale di emergenza nucleare denominata Ecurie-level 3 alla quale parteciperanno anche i tecnici del laboratorio fisico del dipartimento provinciale di Cosenza dell’Arpacal. L’esercitazione - spiega una nota dell’agenzia dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria – si svolgerà nell’ambito del sistema europeo di pronta notifica e scambio rapido delle informazioni Ecurie (European Community Urgent Radiological Information Exchange), che rappresenta lo strumento con il quale viene data attuazione operativa a quanto richiesto dalla Decisione del Consiglio 87/600/Euratom del 14 dicembre 1987. I tecnici del laboratorio fisico, diretto da Raffaella Trozzo, sono stati subito allertati affinchè in questa tipologia di esercitazione – che ha cadenza annuale e riguarda vari campi d’applicazione – si esercitino, e quindi garantiscano efficace operatività, sul passaggio dalla modalità di routine a quella dìemergenza delle reti automatiche nazionali di monitoraggio radiologico; tutto ciò al fine di alimentare la piattaforma europea Eurdep (EUropean Radiological Data Exchange Platform) che costituisce il sistema europeo per lo scambio rapido dei dati di monitoraggio ambientale nel corso di un’emergenza. L’obiettivo di tale esercitazione,quindi, sarà la verifica delle procedure di attivazione della rete nazionale dei Laboratori (Resorad) e la verifica funzionale del sistema di trasmissione e raccolta dei dati prodotti dai Laboratori stessi (sistema Emerad).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?