Salta al contenuto principale

Regione: 426 milioni di euro
per le aree urbane

Basilicata

Quattrocentoventisei milioni di euro saranno messi a disposizione dalla Regione per le aree urbane calabresi

Tempo di lettura: 
2 minuti 2 secondi

Incontro tecnico stamattina, convocato dal presidente della Regione, Agazio Loiero, al quale hanno partecipato sindaci e presidenti delle Province.
Gli interventi per 426 milioni di euro per le aree urbane calabresi, sono previsti nel Progetto integrato d isviluppo regionale che prevede il «Sistema delle aree urbane regionali». Consenso unanime sulla metodologia seguita dalla Regione è venuto dagli amministratori.
«Questo – ha spiegato Loiero – è un tavolo di coordinamento tecnico ed ha a che fare con le polarità urbane. Stiamo immaginando anche i criteri su come ripartire le risorse. Uno potrebbe prevedere l’assegnazione del 75% in base al peso della popolazione, di un quota fissa del 20% e un 5% potrebbe essere di premialità prendendo ad esempio tutto quello che gli stessi territori hanno fatto con i fondi 2000-2006.
Dobbiamo anche conservate la memoria di uno che ha maggiori qualità e quindi lo dobbiamo premiare. Naturalmente non è stato ancora deciso, ma un criterio, in linea di massima, potrebbe essere questo.
Inoltre, naturalmente, favoriamo moltissimo la sinergia col partenariato sociale. Sindaci, presidenti di Province seguono passo passo tutti i nostri lavori, sono protagonisti reali. Non c'è più la solita cosa che viene calata dall’alto e data in pasto, prendere o lasciare. C'è tanto consenso da tutti gli schieramenti perchè questo lavoro viene fatto insieme a loro». Dei 426 milioni previsti, circa 300 sono a valere sui fondi Por 2007-2013. Gli altri 126 dai Fondi Fas, «naturalmente – ha aggiunto Loiero – se ce li lasciano, perchè se ce li prendono noi non possiamo fare non solo questo, ma neanche tante altre cose, quali, ad esempio, gli interventi sulla mobilità o sui centri storici».
Il presidente dell’Anci regionale e sindaco di Cosenza, Salvatore Perugini (in foto), ha sottolineato che «ognuno degli amministratori sa beve che deve governare il territorio, ma deve avere anche consapevolezza che deve trovare un momento di armonizzazione con le scelte in ambito regionale».
Quindi un invito: «cerchiamo di usare i fondi Por non sono per qualcosa di importante ma che sia anche rispettoso della programmazione e dell’armonizzazione regionale. Sono convinto che ciascuno di noi sarà in grado di produrre una progettazione che punta a realizzare opere realmente utili». Tra i vari interventi, quelli del presidente della Provincia di Catanzaro Wanda Ferro.
«Questo – ha detto – è un tavolo importante con una grande sinergia istituzionale. Regione, Province e Comuni hanno messo in piedi una sinergia istituzionale importante ed un grazie va rivolto al presidente Loiero». Wanda Ferro ha poi rivolto un invito agli amministratori a «sconfiggere il campanilismo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?