Salta al contenuto principale

Cosenza, coppia romena in arresto. Sfruttavano
le figlie per chiedere l'elemosina

Basilicata

La coppia è stata bloccata nell’aeroporto di Fiumicino dopo che la Dda di Catanzaro, aveva chiesto ed ottenuto la loro estradizione in Italia

Tempo di lettura: 
0 minuti 31 secondi

Due romeni, Viorel Lacatus, di 42 anni, e Nazarica Lakatos, di 46, marito e moglie, sono stati arrestati dalla polizia con l’accusa di avere ridotto in schiavitù, costringendole a svolgere attività di accattonaggio a Cosenza, le due figlie di 14 e 12 anni. I due romeni sono stati bloccati nell’aeroporto di Fiumicino dopo che la Dda di Catanzaro, sulla base delle indagini svolte dall’Ufficio minori e dalla Squadra mobile della Questura di Cosenza, ha chiesto ed ottenuto la loro estradizione in Italia. I fatti contestati alla coppia di romeni risalgono al 2007. Viorel Lacatus e Nazarica Lakatos sono stati portati nel carcere di Rebibbia, a Roma.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?