Salta al contenuto principale

Inchiesta Anaconda: 14 condanne e 6 assoluzioni
per le cosche cosentine

Basilicata

Il processo con il rito abbreviato e la sentenza è del Gup di Catanzaro Mellace

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

Quattordici persone sono state condannate ed altre sei sono state assolte al termine del processo con rito abbreviato nei confronti di esponenti delle cosche del cosentino.
La sentenza è stata emessa dal Giudice per le udienze preliminari del tribunale di Catanzaro, Abigail Mellace. Le condanne variano dagli 8 anni e 4 mesi ai 6 mesi di reclusione. La condanna maggiore è stata inflitta a Lorenzo Lucchetta che dovrà scontare la pena di 8 anni e 4 mesi. Il Gup ha condannato gli imputati anche a risarcire le parti civili. In particolare alla Regione Calabria è stato previsto un risarcimento di 80 mila euro.
Le persone imputate nel processo furono arrestate nell’ambito dell’operazione 'Anacondà compiuta dai carabinieri di Cosenza nel giugno del 2008. Gli imputati sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere di tipo mafioso, usura, estorsioni e riciclaggio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?