Salta al contenuto principale

Sbarco a Riace, arrestati gli scafisti

Basilicata

Dopo lo sbarco sulla spiaggia Riace, sono stati rintracciati e arrestati gli scafisti. In una fotocamera sequestratagli è stata trovata una foto che li ritrae con i soldi in mano

Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

I Carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno arrestato i tre scafisti che ieri hanno sbarcato sulle coste di Riace, nella Locride, 122 immigrati curdi di nazionalità irachena, afghana ed iraniana. Sulla base delle testimonianze raccolte tra gli immigrati, sono stati individuati tre uomini, ucraini d’origine ma di nazionalità russa, che avrebbero condotto la barca a vela partita dalla Turchia ed approdata sulla costa ionica calabrese. Si tratta di Sergiy Coroshchoenco, 29 anni, Alexandr Marchenco, 45 anni, e Sergii Rischo, di 34: dovranno rispondere di immigrazione clandestina ed estorsione per aver costretto i passeggeri a pagare 50 euro a testa sotto la minaccia di essere buttati a mare. Complessivamente, i carabinieri hanno sequestrato ai presunti scafisti 3.000 euro in contanti, una macchina fotografica, due navigatori satellitari, un binocolo, 2 torce e vari manoscritti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?