Salta al contenuto principale

Turismo, a Scalea si punta
su quello familiare

Basilicata

«L'idea – ha detto l’assessore Forestieri – è di contribuire ad allungare la stagione estiva tenendo conto anche dei periodi cosiddetti di bassa stagione».

Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

Il Comune di Scalea punta al turismo di tipo 'familiare'. L’assessore comunale al turismo Giuseppe Forestieri ha fissato un incontro per lunedì durante il quale si discuterà delle iniziative da mettere in campo. All’incontro sono stati invitati i titolari delle strutture ricettive.
Il tour operator britannico 'Intertour travel', infatti, punta alla cittadina tirrenica per incentivare il turismo familiare proveniente dal nord Europa. «L'idea – ha detto l’assessore Forestieri – è quella di sempre: contribuire ad allungare la stagione estiva tenendo conto anche dei periodi cosiddetti di bassa stagione».
Carla Cauteruccio responsabile della Intertour travel sarà all’incontro di lunedì per illustrare le opportunità derivanti dalla eventuale collaborazione.
«Ci piace l’idea – ha aggiunto Forestieri – che si voglia promuovere con particolare attenzione il periodo tra aprile e giugno e tra settembre e ottobre, oltre naturalmente ai mesi estivi.
Hotel, alberghi, agriturismo, Bed & breakfast, ville private con piscina e non, e altre strutture verranno coinvolti per le offerte turisiche. La riunione rappresenta un'occasione importante per valutare possibilità nuove che ci aiutino a competere con altre nazioni d’Europa».
Sempre nell’ambito del settore turistico l’assessore Forestieri ha incontrato nei giorni scorsi l’europarlamentare Enzo Rivellini.
«Rivellini – ha evidenziato ancora Forestieri – ha mostrato interesse verso la Calabria e ha più volte ribadito di tenere a cuore il nostro sud impegnandosi ad una imminente visita sul territorio. Ha messo a disposizione la propria segreteria al fine di utilizzarla per creare un collegamento diretto con Bruxelles».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?