Salta al contenuto principale

Calcio, Crotone-Reggina arriva il derby

Basilicata

La mente si aprea ai ricordi sui precedenti incontri. Arrivato a quota 15 giornate, il campionato, sabato 21 offrirà un "derby" tutto calabrese

Tempo di lettura: 
2 minuti 8 secondi

E' derby fra Crotone che giocherà in casa e la Reggina che si vedrà ospitare dalla squadra rossoblù allo Stadio "Scida". E' arrivato il tanto atteso giorno in cui nuovamente le due squadre calabresi si mettono l'una davanti all'altra, risplolverando vecchi rancori, ma anche e soprattutto la voglia di primeggiare sull'altra. Il Crotone, a differenza della Raggina che vanta molte più vincite nel derby, avrà certamente uno spirito molto più battagliero visto che la sua ultima vittoria contro la squadra amaranto risale al 10 ottobre 1976, ma la squadra pitagorica arriva da tre vittorie consecutive e non sarà difficile mantenere un gioco di alti livelli, anche se i precedenti dimostrano il contrario. La squadra di Franco Lerda si sta muovendo bene in campionato, anche se dovrà fare a meno del centrocampista Antonio Zito che dovrà stare a riposo per circa 30 giorni visto l' intervento alla rotula, ecco la notizia ufficilae pubblicata sul sito del crotone, fccrotone.it : "Il centrocampista Antonio Zito è stato operato questo pomeriggio a Roma presso la clinica Villa Stuart dal professor Pierpaolo Mariani. L'intervento alla rotula del ginocchio destro, che ha permesso il reinserimento del legamento alare interno, è durato un'ora ed è perfettamente riuscito". Si spera che questa assenza non influisca in modo eccessivo sul gioco della squadra rossoblù, non è però da escludere la convocazione di Nicola Beati, anche se Andrea Mazzarani dovrebbe essere il titolare.
IL SINDACO DI CROTONE sul derby
«Auspico una partita che si caratterizzi nel segno dei valori della sportività». Così il sindaco di Crotone, Peppino Vallone, alla vigilia del derby calcistico di serie B Crotone – Reggina. «Crotone e Reggio, accomunate da un passato di storia calcistica fatto di passione da parte dei propri sostenitori – sostiene Vallone – si incontrano all’Ezio Scida per rinnovare una sfida sempre suggestiva e densa di significati che, sono certo, farà onore al calcio calabrese. Al di là della partita di sabato va comunque sottolineato lo splendido campionato che fino a questo momento i ragazzi di Lerda stanno conducendo».
«Diciotto punti conquistati sul campo – prosegue il sindaco di Crotone – qualcuno altro che magari manca all’appello e non per demerito dei ragazzi, sono un risultato di tutto rispetto per una squadra giovane come i rossoblù di Gualtieri. Questi ragazzi con la gloriosa maglia rossoblù, che quest’anno porta anche il nome della città, si stanno facendo onore su ogni campo dove fino ad oggi hanno giocato». «Ed hanno già fatto un regalo a tutti gli sportivi crotonesi – conclude Vallone – realizzando un loro vecchio sogno: di fare di Crotone, a questo punto del campionato, la prima città calcistica della Calabria».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?