Salta al contenuto principale

Da Cosenza al via l'iniziativa del Mibac
"Cultura a porte aperte"

Basilicata

Dal 25 al 27 novembre farà tappa in Calabria l’iniziativa del Mibac per la trasparenza e il dialogo con la Pubblica Amministrazione

Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

Inizierà da Cosenza l'iniziativa del Ministero per i beni culturali, in programma dal 25 al 27 novembre, incentrato sulla trasparenza e il dialogo con la Pubblica Amministrazione e denominata «Cultura a Porte Aperte».
L'iniziativa nasce per dare la massima visibilità all’organizzazione istituzionale del Ministero per i Beni e le Attività culturali, rafforzare il dialogo con tutte le Amministrazioni locali (Regioni, Province, Comuni) e quanti sono interessati al settore culturale.
«Si comincia il 25 novembre a Cosenza, a Palazzo Arnone con il convegno 'Comunicare il patrimonio culturale: risorse, turismo e sistema produttivo'. L’incontro vuole servire a stimolare tutti gli operatori del settore sull'importanza della comunicazione nel processo di valorizzazione del patrimonio culturale calabrese. A seguire, dalle 15.30, è previsto un tavolo tecnico, che sarà l'occasione per un incontro-confronto di idee ed esperienze tra Mibac ed Enti e Associazioni che operano nell’ambito dei beni culturali. Alle 20.00, al Teatro Rendano, l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza si esibirà in un concerto gratuito con musiche di Prokofiev e Brahms».
«Il 26 novembre la giornata – riporta la nota – sarà dedicata alla conoscenza di tutte le attività espletate dalle strutture periferiche del Mibac: le porte degli istituti saranno aperte a tutti ed i funzionari responsabili dei vari servizi (tecnici, scientifici, educativi, comunicazione istituzionale, tutela del patrimonio, programmazione degli interventi) faranno conoscere al pubblico i servizi che questi uffici erogano e dei quali sia il singolo cittadino che l’Ente possono e devono usufruire. Il 27, infine, verranno aperti i luoghi della cultura in cui personale scientifico, altamente qualificato, sarà a disposizione dei visitatori, per visite guidate nei musei, negli archivi, nelle biblioteche, nei siti archeologici».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?