Salta al contenuto principale

Catanzaro, sprechi alla fondazione Campanella

Basilicata

Novanta sono i milioni nel mirino della Corte dei Conti. Intanto la Regione prova a fare una serie di manovre per salvare il polo oncologico

Tempo di lettura: 
0 minuti 30 secondi

Doveva diventare un Centro oncologico d'eccellenza. Finalizzato allo studio ed alla cura dei tumori. Punto di riferimento per tutti i pazienti della Calabria. Una scommessa importante, per un progetto ambizioso. Nel quale la Regione aveva creduto. Tanto da versare alla Fondazione Campanella ben 90 milioni di euro in 5e anni. Soldi dei contribuenti, di cui, alla fine, la Corte dei conti ha chiesto conto ai sei dirigenti regionali che avevano, di volta in volta, autorizzato i pagamenti. Ma la storia continua perché sulla Fondazione sono in atto grandi manovre che hanno come baricentro la politica regionale.
Ulteriori approfondimenti sul Quotidiano di oggi, in edicola.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?