Salta al contenuto principale

Riccobono salva la Vibonese
Buon pari a Cassino

Basilicata

Sotto di un gol poco prima dell'intervallo, la squadra di Galfano trova la forza di reagire e di agguantare il pareggio su punizione

Tempo di lettura: 
1 minuto 5 secondi

E' un punto che muove poco la classifica ma che fa tanto morale quallo conquistato dalla Vibonese a Cassino. Anzi, i rossoblù di Galfano hanno dimostrato carattere riuscendo a reagire al gol del vantaggio iniziale dei laziali maturato poco prima dell'intervallo: punizione di Giannone dalla destra sulla quale si avventa sul secondo palo l’argentino Bardeggia; la sua incornata è precisa e vale il punto del vantaggio. Nella ripresa dalla stessa zolla cui era nato il gol azzurro arriva pure quello vibonese: Riccobono si guadagna con scaltrezza una punizione probabilmente inesistente. Egli stesso si incarica della battuta: ne ricava un traversone sbilenco che, deviato da Mezgour, beffa Indiveri e si infila in porta.

CASSINO (4-4-2): Indiveri sv; Bica Badan 5,5, Merli Sala 6, Bianciardi 6 (28’ st Sfanò sv), Martinelli 6; Camorani 5,5, Giannone 6 (15’ st F. Conti 6), Kone 5,5, Romanelli 5; Bardeggia 5,5 (40’ st Frisenda sv), Mezgour 6. A disp.: Amadio, Agius, Romeo, Croce. All.: Pellegrino 5.
VIBONESE (4-5-1): Mengoni 5,5; Scrugli 6 (30’ st Sperandeo sv), V. Conti 5,5, Orefice 5, Rugiero 5,5; Biava 6 (43’ st Gatto sv), Lopetrone 5, Pirrone 5, Di Mauro 6, Riccobono 6; Omolade 6 (45’ st Barbera sv). A disp.: Senatore, Saturno, Mazza, Ficara. All.: Galfano 6.
ARBITRO: Ros di Pordenone 4,5.
MARCATORI: pt 44’ Bardeggia (C); st 34’ Riccobono (V)
NOTE: Spettatori circa 600 (143 paganti + 426 abbonati), per un incasso di euro 1.546 oltre rateo abbonati. Ammoniti: Kone, Bianciardi (C); Pirrone, Orefice, Di Mauro (V). Angoli: 6-6. Recupero: pt 1’; st 4’.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?