Salta al contenuto principale

A 83 anni in possesso di armi clandestine

Basilicata

Lo hanno sorpreso gli agenti della Polizia di Stato mentre su aggirava per il podere della figlia con cui ha un contenzioso legale a Scanzano Jonico

Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

L'attenzione della Polizia di Stato nei confronti dei recenti episodi criminali contro il patrimonio avvenuti nella fascia jonica-metapontina si concretizza con il potenziamento dei dispositivi di controllo del territorio. Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha rafforzato il Commissariato di PS di Scanzano con l'invio di quattro unità della Polizia di Stato. Nell'ambito delle attività di prevenzione e repressione dei reati svolte dalla Polizia di Stato durante il fine settimana appena trascorso in quel territorio, un uomo è stato tratto in arresto da personale per detenzione e porto abusivo di armi clandestine. L'uomo, un anziano 83enne originario di Francavilla sul Sinni, è stato sorpreso mentre con arma in pugno, un fucile calibro 16 con la matricola abrasa (nella foto), si aggirava minacciosamente nel podere di proprietà della figlia, con la quale ha un contenzioso giudiziario in corso. Addosso all'uomo, a seguito di perquisizione, è stata rinvenuta anche una pistola calibro 7,65 con le relative cartucce. L'uomo è stato accompagnato alla propria abitazione, dov'è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Le armi, tutte clandestine, sono state sottoposte a sequestro. I controlli effettuati nel territorio dei comuni di Scanzano Jonico, Policoro e Montalbano con diversi posti mobili dal 19 al 21 novembre dal personale del Commissariato di Ps di Scanzano congiuntamente a quello del Reparto di Prevenzione Crimine “Basilicata” hanno inoltre prodotto i seguenti risultati: 133 veicoli controllati; 176 persone controllate; 11 violazioni al Codice della strada contestate; 1 documento ritirato; sono state controllate 37 persone sottoposte ad obblighi di polizia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?