Salta al contenuto principale

Dandi, fiuto da poliziotto

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 15 secondi

di ROSSELLA MONTEMURRO
SI è aggirato con disinvoltura tra i banchi delle classi del Liceo Pedagogico ma non ha “fiutato” la presenza di stupefacenti: è stato utilizzato anche Dandi, un pastore tedesco di due anni in forza all'unità cinofila della polizia di Brindisi, nel corso dei controlli antidroga effettuati ieri mattina in due istituti superiori. L'attività, svolta dagli agenti della sezione Narcotici della Squadra Mobile e dai colleghi della Squadra Volanti insieme all'unità cinofila, è iniziata alle otto al Liceo Pedagogico.
A mezzogiorno, invece, i controlli sono stati svolti al Liceo Scientifico.
«Siamo intervenuti sulla base di una richiesta diretta di alcuni presidi che hanno voluto condividere con noi questo tipo di presenza e di controllo. - ha affermato il capo della Squadra Mobile Nicola Fucarino - Una presenza, la nostra, che vuole anche essere un deterrente non solo per gli studenti ma anche per gli altri, i maggiorenni, che, rendendosi conto che accanto al minore c'è un angelo custode con la divisa, comprendono che la scuola diventa un territorio da non frequentare».
Istituti scolastici off limits, quindi, per le attività di spaccio. A Matera, inoltre, non si registrano emergenze: «Non ci preoccupa il fenomeno droga che in città è in linea con il trend nazionale. L'iniziativa, quindi, non è collegata ad una sorta di allarmismo ma ad un voler essere vicini ai giovani», conclude Fucarino.
L'iniziativa, che conta sulla collaborazione dei dirigenti scolastici maggiormente sensibili alla necessità di più attenti controlli, sarà ripetuta durante l'anno scolastico secondo un calendario casuale. Per quanto riguarda le sostanne utilizzate, tra i minorenni (sedicenni e diciassettenni in particolare), l'hashish e marijuana continuano a ricoprire un ruolo principe. Tra i ventenni, invece, è tornata di moda l'eroina, anche per i prezzi più accessibili rispetto al passato: 20 euro per una dose.
Proprio a fine agosto, in un'operazione della della IV sezione Narcotici della Squadra Mobile, sono stati sequestrati 80 grammi di eroina in un appartamento in cui due ventiquattrenni, entrambi con precedenti, avevano allestito una vera e propria “centrale dello spaccio”. E' costante l'attenzione della Polizia di Stato nei confronti dello spaccio di sostanze stupefacenti. Dall'inizio dell'anno sono stati sequestrati 1.208 grammi di eroina, 2,2 grammi di cocaina, 233,5 grammi di hashish, 50,8 grammi di marijuana, 10 piante di cannabis, e 900 semi di cannabis. Venticinque le persone arrestate, 13 quelle denunciate in stato di libertà all'Autorità Giudiziaria, 23 le persone segnalate. Il sequestro più significativo di droga è stato effettuato operato il 14 novembre scorso da due agenti della Polfer di Metaponto in servizio di scorta su un treno diretto in Calabria: ben un chilogrammo di eroina. L'uomo che trasportava la sostanza, contenuta in due pacchetti agganciati alla cintura dei pantaloni, reagì violentemente al controllo con calci e pugni, ma venne bloccato e condotto in carcere dagli agenti della Polizia di Stato.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?