Salta al contenuto principale

Gioia Tauro, detenevano un arsenale. In manette l’intero nucleo familiare

Basilicata

I carabinieri hanno arrestato Antonio Ciurleo 63enne, pensionato, la moglie Caterina Gramuglia 59enne casalinga ed il figlio Giuseppe 22enne, musicista

Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Alle prime luci dell’alba di oggi i carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, nel quandro di una operazione anti crimine a largo raggio, hanno fatto irruzione all’interno della abitazione di una insospettabile famiglia di gioia tauro da dove, alla vista dei militari dell’arma, gli occupanti hanno tentato di disfarsi di alcune pesanti buste della spesa, lanciandole dal terrazzo sul tetto di una palazzina adiacente. L’azione è stata però notata dai carabinieri che avevano circondato l’appartamento e che, recuperato le buste, hanno trovato tre pistole con matricola abrasa, due pistole a salve modificate e divenute pistole calibro 9, nonche’ quasi mille cartucce di vario calibro.
Nel garage dell’abitazione sono stati rinvenuti anche utensili, attrezzature e parti di arma, verosimilmente utilizzati per la alterazione e la punzonatura di armi da fuoco.
I carabinieri hanno, quindi, arrestato Antonio Ciurleo 63enne, pensionato, la moglie Caterina Gramuglia 59enne casalinga ed il figlio Giuseppe 22enne, musicista. I due uomini, su disposizione della procura della repubblica di palmi sono stati tradotti presso il carcere di palmi, la donna, invece, e’ stata ricondotta presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?