Salta al contenuto principale

Catanzaro: sanità, nuova scoperta in campo tumori

Basilicata

Evidenziata per la prima volta in letteratura medica, l’espressione nei tumori della vescica di bovini della Calpaina-3

Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

Nuova importante scoperta nello studio dei tumori. Il team di lavoro del prof. Franco Roperto, ordinario di patologia generale presso la facoltà di medicina veterinaria dell’Università Federico II di Napoli e presidente del Comitato tecnico del corso di laurea in medicina veterinaria dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, è riuscito ad evidenziare, per la prima volta in letteratura medica, l’espressione nei tumori della vescica di bovini della Calpaina-3.
Quest’ultima è una proteina finora considerata tessuto-specifica perchè localizzata solo nelle cellule muscolari. Infatti alterazioni genetiche del gene di tale proteina possono essere responsabili di gravi distrofie muscolari. La ricerca è stata condotta in collaborazione con i ricercatori dell’Università Magna Graecia di Catanzaro guidati dal prof. Gianni Cuda e da ricercatori del centro di eccellenza di biochimica dell’Università di Genova guidati dal prof. Edon Melloni. Tale lavoro sarà presentato al Congresso mondiale del college americano dei patologi che si terrà il prossimo 4-9 dicembre a Monterrey (California).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?