Salta al contenuto principale

Dasà, approvato il progetto del depuratore intercomunale

Basilicata

La struttura servirà diversi comuni del comprensorio delle Serre. Commento positivo del sindaco Gabriele Corrado: «Abbiamo risposto positivamente alle esigenze della comunità»

Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

DASA' - Via libera dal consiglio comunale all'assestamento del bilancio. L'importante documento è passato nel corso dell'ultima, in ordine di tempo, seduta con i voti a favore della maggioranza e del consigliere Bruno Scarmozzino, nella circostanza unico rappresentante dell'opposizione. La discussione degli altri argomenti all'ordine del giorno è proseguita senza alcuna dialettica. Pertanto, sono stati approvati all'unanimità il regolamento per la concessione temporanea della palestra annessa al plesso scolastico in via Provinciale, nonché l'argomento riguardante la presa d'atto e le direttive circa la deliberazione adottata a suo tempo dalla sezione regionale di controllo della Corte dei Conti. In merito al regolamento concernente la palestra comunale il sindaco Gabriele Corrado ha voluto chiarire che “è stato necessario per evitare sovrapposizioni nella gestione”. A margine dei lavori del civico consesso il primo cittadino di Dasà ha tenuto con soddisfazione a rendere noto che è stato approvato il progetto per il depuratore intercomunale. L'importante struttura, la cui realizzazione era stata annunciata diversi anni addietro, è stata finanziata dal Nucleo per il consorzio industriale di Vibo Valentia, da poco affidato alle cure dell'ex presidente dell'amministrazione provinciale Ottavio Bruni. L'opera, che costerà circa un milione di euro, riguarderà i comuni di Acquaro, Dasà e Arena. Al momento dell'approvazione del progetto nei locali della sede vibonese del Nucleo erano presenti i sindaci di Dasà e di Arena, mentre per il comune di Acquaro, attualmente commissariato, è intervenuto il tecnico comunale Gabriele Corrado. Nel manifestare i propri ringraziamenti per la realizzazione di un'opera che punta tra l'altro a migliorare la qualità della vita nel piccolo comprensorio, il sindaco Corrado ha chiesto ed ottenuto che quando inizieranno i lavori (cosa che dovrebbe avvenire a breve) venga effettuata una verifica dei vari pozzetti della fognatura presenti nei tre comuni “che manca da tanti anni”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?