Salta al contenuto principale

Il sindaco di Siderno ha chiesto la Coppa del Mondo

Basilicata

Il sindaco di Siderno Alessandro Figliomeni ha chiesto al presidente Figc Giancarlo Abete di esporre la Coppa del mondo in città il 23 gennaio 2010 in occasione della Giornata della legalità nello spo

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

Il sindaco di Siderno, Alessandro Figliomeni, si è rivolto ufficialmente al presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Giancarlo Abete, chiedendogli di esporre la Coppa del Mondo in occasione della Giornata della legalità nello sport e contro la violenza negli stadi che si celebrerà anche a Siderno il 23 gennaio 2010. Il sindaco intende esibire la Coppa in una manifestazione presso la nuova sede dell’Istituto Tecnico Commerciale, con l’adesione della Presidenza della Repubblica, alla presenza degli alunni delle scuole, dei responsabili della Federazione calcistica e di altri organismi sportivi, dei rappresentanti istituzionali locali e nazionali e dei famigliari di due vittime: Ermanno Licursi, il dirigente della Sammartinese ucciso negli spogliatoi dello stadio di Luzzi nel Cosentino il 27 gennaio del 2007, e Filippo Raciti, l'ispettore di polizia ucciso il 2 febbraio 2007 alla fine della partita Catania-Palermo. A Raciti è stato intitolato lo stadio comunale di Siderno, il 14 aprile 2007. Altrettanto significativa sarebbe la auspicata partecipazione all’evento dell’arbitro Stefano Farina, direttore di gara di quella partita.
Se la richiesta dovesse essere accolta la Coppa giungerebbe il 22 gennaio in aeroporto e sarebbe custodita nel Comando della Stazione dei Carabinieri di Siderno, per essere trasferita il giorno dopo all’Istituto Tecnico Commerciale dove si svolgerà una conferenza. Il trofeo rimarrebbe esposto fino a sera per poi essere riconsegnata ai carabinieri. Il 24 gennaio la Coppa verrebbe restituita alla Figc.
A questo punto la decisione spetta al presidente Abete.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?