Salta al contenuto principale

Calcio, Catanzaro l'inarrestabile:
La squadra di Auteri autentico tritasassi

Basilicata

I giallorossi continuano ad inanellare record: la vittoria contro il Siracusa è l' ottava affermazione di fila tra le mura amiche. Record di reti segnate e punti conquistati che si aggiorna ogni domen

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

La partita contro i siciliani non rappresentava sicuramente una passeggiata, portando con se diverse possibili insidie, se non altro per la voglia dei siciliani di uscire imbattuti nell'incontro che li vedeva di fronte al loro antico condottiero della scalata alla Seconda Divisione. E nel primo tempo del match disputato al Ceravolo, qualcuna di tali insidie si è in effetti concretizzata, con i siciliani particolarmente attenti a non farsi sorprendere dalle triangolazioni degli attaccanti catanzaresi e pronti a ripartire quando se
ne presentava l'occasione.
In una di queste, si è messa in risalto la bravura del giovane guardiapali giallorosso Vono che è riuscito a neutralizzare una pericolosa conclusione di Lewandoski guadagnandosi la fiducia da parte di una piazza dapprima alquanto scettica sulle sue reali possibilità ed ora sempre più convinta della bontà delle qualità del giovane portiere di ascendenze della provincia catanzarese ma di scuola juventina. Ed, a proposito di scuola juventina, si è messo in luce questa domenica anche un altro dei ragazzini usciti dal florido vivaio bianconero e giunto a Catanzaro grazie ai buoni uffici del gruppo Ceravolo
a Catanzaro rappresentato dal consulente esterno di mercato Dino, figlio del ben più noto Franco. La prima marcatura di giornata, quella di fatto che ha cambiato il corso dell'incontro, è stata infatti realizzata dall'esterno destro Stefano Di Cuonzo. Con il suo gol Auteri raggiunge un altro sorta di record al suo cammino visto che è riuscito a mandare a rete, dopo Di Maio, Gimmelli e Ciano, tutti i componenti dell'intero reparto difensivo a testimonianza della pericolosità di una squadra che dimostra di avere a sua disposizione innumerevoli risorse. Finalmente allora cresce l'entusiasmo che le aquile stanno riuscendo a fare riscoprire nel pubblico giallorosso.
Le quasi cinquemila presenze contro il Siracusa sembrano infatti un ottimo indizio della possibilità che lo stadio Ceravolo ritorni finalmente ad essere quello dei tempi migliori della squadra giallorossa. Sarebbe veramente un delitto se Catanzaro, con la sua passione ed il suo indubbio amore non rispondesse massicciamente all' entusiasmante campionato che la squadra
sta disputando.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?