Salta al contenuto principale

Calcio/Eccellenza. Lo Scalea rivoluziona la rosa

Basilicata

Dopo la seconda sconfitta casalinga, la società dello Scalea ha avviato una vera e propria rivoluzione al proprio interno. Diversi giocatori che hanno occupato posti di rilievo hanno lasciato la squad

Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

A pochi giorni dalla seconda sconfitta che la formazione del tecnico Viola ha subito in casa contro il Montalto, decisioni importanti si stanno prendendo sull’assetto strutturale della squadra dello Scalea. Del resto, non ci si poteva aspettare altrimenti considerate le pessime performances che hanno deluso le attese di tutti e soprattutto di quanti si immaginavano di assistere a qualcosa di ben diverso. Il presidente Rovito ha agito subito di conseguenza effettuando personalmente delle scelte inevitabili ma decisive. Nonostante il rammarico di Viola, come ha affermato lo stesso Rovito. Ma per il bene della società e per il bene della squadra era necessario per smuovere quast’ultima dal torpore in cui da tanto, da troppo tempo era piombata. Così, dopo l’addio nei giorni scorsi di Dima, altre figure che fino ad ora hanno ricoperto ruoli di una certa caratura ieri hanno lasciato per l’ultima volta gli spogliatoi del “Longobucco”: sono andati via, infatti, Maritato, Romeo, Gregorace e Perrelli. E anche Novello, si dice, potrebbe lasciare i biancostellati. Un altro partente potrebbe essere Marchese, ma qui bisognerà vedere come ci si vorrà regolare sui portieri. Sui nuovi arrivi il presidente ha annunciato i nomi di Spingola, ex Castrovillari; Spataro, esterno centrocampista che già ha militato nella Taurianovese e nel Praia; e altro esterno centrocampista Cambria, ex del Castrovillari.
Tra le trattative pare che siano state avviate quelle per portare a Scalea il difensore Varrà, del Rosarno, e i centrocampisti Vanzetto (Amantea) e Bonanno (Montalto).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?