Salta al contenuto principale

Droga, arrestato un ventiduenne a Poggio Tre Galli

Basilicata

Sequestrati due chili di hashish, denaro e diversi coltelli

Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

POTENZA – Arrestato uno spacciatore e sequestrati 500 grammi di hashish. Ieri l’ennesimo colpo della guardia di finanza di Potenza al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Nella rete dei controlli del territorio effettuati dalle fiamme gialle del gruppo operativo antidroga della tributaria è caduto un giovane ventiduenne del posto. Il controllo del territorio realizzato dai finanzieri nella zona di Poggi Tre Galli e, di conseguenza, l’azione preventiva e repressiva svolta nel contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, continua a garantire i propri frutti. Proprio nello scorso mese di settembre ed ottobre sono stati effettuati ingenti sequestri di stupefacenti da parte delle fiamme gialle, dirette dal comandante Maniscalco, poiché quella zona è considerata un punto di ritrovo per i tanti giovani.
Così, i finanzieri del Goa (gruppo operativo antidroga), nella stessa zona, hanno tratto in arresto altri tre giovani spacciatori sottoponendo a sequestro circa due chili di stupefacenti.
Nel corso di un servizio finalizzato alla repressione dei reati nello specifico settore, in città hanno predisposto un servizio di osservazione e pedinamento e nei pressi della piazza Santa Cecilia è stato sottoposto a controllo un gruppetto di sette ragazzi, diversi dei quali gravati da precedenti di polizia per violazione alle disposizioni in materia di sostanze stupefacenti. L’attenzione dei militari è stata richiamata dall’atteggiamento notevolmente sospettoso di uno di loro ed esattamente D.T. 22enne, residente in via Adriatico a Potenza, il quale, seppur incensurato era già stato individuato tra alcuni soggetti ritenuti dediti allo spaccio di stupefacenti. Immediatamente bloccato, il giovane è stato sottoposto a perquisizione personale e, in seguito, domiciliare dove i finanzieri hanno rinvenuto circa 500 grammi di hashish in panetti, dai quali si sarebbero potute ottenere 1.400 dosi, che avrebbero fruttato allo spacciatore, in caso di immissione sul mercato, un profitto illecito di circa 9 mila euro.
Oltre allo stupefacente sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro denaro contante per 687 euro, ritenuto provento dell’attività di spaccio, nonché quattro coltelli con lame intrise di sostanza stupefacente. D.T. è stato arrestato e condotto presso il locale carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Nella giornata di lunedì è stato convalidato dal Gip di Potenza, Lucia Gesumaria, l’arresto del giovane. Il pubblico ministero Eliana Franco chiedeva al giudice la detenzione della custodia in carcere mentre il difensore gli arresti domiciliari. Il Gip dopo aver convalidato l’arresto disponeva la detenzione in regime di custodia cautelare a seguito dell’ingente quantitativo sequestrato. Il difensore ha chiesto i termini a difesa ed il prossimo 14 dicembre si terrà la relativa udienza. Il risultato conseguito testimonia il continuo impegno profuso dalle fiamme gialle potentine nella lotta allo spaccio delle sostanze stupefacenti, condotta non solo con lo scopo di colpire gli spacciatori, ma anche nell’ottica di contrastare il consumo personale per la salvaguardia soprattutto dei più giovani.
Emilia Manco

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?