Salta al contenuto principale

Il premier Berlusconi annulla il viaggio in Calabria

Basilicata

Il Presidente del consiglio avrebbe dovuto tagliare il nastro di una nuova galleria aperta dall'Anas lungo il tratto reggino dell'autostrada A3. Il Pdci: "Una passerella"

Tempo di lettura: 
1 minuto 29 secondi

Reggio Calabria - Silvio Berlusconi non andrà a Reggio Calabria per partecipare alla cerimonia di abbattimento del diaframma della galleria Baritteri dell’Autostrada Salerno- Reggio Calabria. A sostituirlo ci sarà il ministro Altero Matteoli. È lo stesso ministro per le Infrastrutture e i Trasporti che, al telefono con l’ANSA, spiega le ragioni dell’annullamento della visita del presidente del Consiglio: “Si è fatto tardi in Cdm e il presidente aveva del lavoro da fare a Roma».
L'annuncio della visita del Premier aveva già aperto un vespaio di polemiche. «Berlusconi ha la faccia tosta di venire in Calabria nonostante guidi un Governo, impregnato di cultura leghista, che sta portando avanti una politica contro la Calabria e contro il Mezzogiorno». È quanto afferma l'assessore regionale all’Urbanistica, Michelangelo Tripodi, a proposito della partecipazione del presidente del Consiglio dei Ministri – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – alla cerimonia odierna di abbattimento dell’ultimo diaframma di due gallerie nel tratto autostradale Gioia Tauro-Scilla. «Un Governo, quello guidato da Berlusconi, che ha sottratto - aggiunge Tripodi – i Fondi Fas alla nostra terra e al Sud, un Governo che, con il Cipe, ha finanziato, su 12 grandi progetti, solo la realizzazione del Ponte sullo Stretto, opera inutile e sbagliata che non serve nè alla Calabria, nè alla Sicilia, un Governo che tiene bloccati un miliardo e 700 milioni di euro destinati alla Calabria con il Par Fas 2007-2013, un Governo che non fa niente per garantire un risanamento ambientale e la bonifica dei siti inquinati e che non stanzia un euro per prevenire il rischio idrogeologico e la difesa del suolo che rappresentano per la Calabria una vera e propria emergenza un Governo che non ha fatto nulla per il problema dell’occupazione, un Governo che sta preparando una Finanziaria che, ancora una volta, trascura il Mezzogiorno».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?