Salta al contenuto principale

Sanità, la Calabria avrà cinquanta milioni in meno rispetto al 2009

Basilicata

Si apre la fase dl riparto del fondo sanitario nazionale tra le regioni per il 2010. Meno 50 milioni euro avrà la regione rispetto all'anno precedente

Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

Chiusa la partita del Patto salute 2010-2012, con l’intesa governo-regioni di ieri recepita in Finanziaria, ora si apre quella del riparto del fondo sanitario nazionale tra le regioni per il 2010. E la Calabria sarà la Regione che avrà meno fondi per la sanità.
Il ministero del Welfare ha inviato il 2 dicembre alle regioni una proposta, che sarà discussa dalla Conferenza delle Regioni il 9 dicembre. Una base di partenza, che quasi certamente subirà variazioni in corso di trattativa. Dai documenti emerge che, al netto delle risorse vincolate per voci ad hoc, «il fabbisogno complessivo per il finanziamento indistinto dei livelli essenziali di assistenza ammonta a complessivi 102.192,398 milioni di euro». E stando alle cifre contenute nella proposta del governo, come si diceva la Calabria appare al Sud la regione più penalizzata, con una dotazione inferiore di circa 50 milioni di euro rispetto al 2009.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?