Salta al contenuto principale

Mare: scoperta nel reggino rara
variante "albina" del corallo rosso

Basilicata

Finora erano state poche e frammentate le notizie circa la presenza nel Mediterraneo e in altri mari di questa sorta di variante «albina»

Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

E' una rara colonia della variante bianca del corallo rosso (Corallium Rubrum) quella scoperta da alcuni subacquei nelle acque del reggino. Il fotografo Francesco Sesso, insieme a tre subacquei del Centro immersioni Costa Viola di Palmi, nelle acque tra Palmi e Bagnara Calabria, nei pressi di Capo Barbi, ha realizzato una serie di immagini del corallo.
Finora erano state poche e frammentate le notizie circa la presenza nel Mediterraneo e in altri mari di questa sorta di variante «albina» del più diffuso corallo rosso che, viceversa, è rintracciabile in diverse località del bacino mediterraneo.
La specie appartenente alla classe degli antozoi e alla famiglia dei corallidi e all’ordine dei gorgonacei, è presente a profondità non inferiori ai 100 metri e dove la temperatura delle acque è più bassa. Nei mesi scorsi, nell’ambito di un progetto di monitoraggio della biodiversità marina, erano state scoperte 30.000 colonie di corallo nero. Secondo gli esperti la più grande foresta di corallo nero al mondo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?