Salta al contenuto principale

Taurianova, ucciso il figlio di Inzitari, imprenditore
del Porto degli Ulivi

Basilicata

Il giovane di diciotto anni era davanti ad una pizeria, era lì per festeggiare una festa di compleanno

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

Ieri sera poco dopo dopo le 22 è stato ammazzato il figlio di Pasquale Inzitari, l'imprenditore di Rizziconi, coinvolto nell'operazione "Saline". Il ragazzo si chiamava Francesco Maria Inzitari, aveva 18 anni. L'omicidio è avvenuto a Taurianova, davanti ad una pizzeria, dove si era diretto per festeggiare la festa di un diciottesimo compleanno.
Qualcuno sapeva che era lì. I killer hanno sparato con una pistola calibro nove per ventuno. La morte è stata istantanea. Il giovane che era nipote dell'imprenditore Nino Trinci, ucciso con una auto bomba nell'aprile del 2008 a Gioia Tauro. L'ipotesi delle forze dell'ordine al momento è che si tratti di una vendetta nei confronti del padre, ex politico dell'Udc e socio della Divin, una società che ha realizzato e poi venduto uno dei più grandi centri commerciali della regione: il Porto degli Ulivi, posto sulla Statale 111, nel territorio di Rizziconi, posto sotto sequestro dall'autorità giudiziaria.
Le indagini dunque sono inquadrate nell'ambito delle vicissitudini giudiziarie che hanno coinvolto il padre del ragazzo, che era stato arrestato nel maggio del 2008 con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa a conclusione delle indagini della Dda di Reggio Calabria. Indagini che si focalizzano sulla realizzazione appunto del centro comemrciale Porto degli Ulivi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?