Salta al contenuto principale

Al 3° Calabria Film Festival
una sezione dedicata al tridimensionale

Basilicata

L'iniziativa è organizzata dalla Fondazione Calabria Film Commission che animerà cinema e teatri di Reggio Calabria dall’8 al 12 dicembre.

Tempo di lettura: 
3 minuti 42 secondi

Anche una sezione dedicata al tridimensionale ed agli effetti speciali durante la terza edizione del Calabria Film Festival, kermesse internazionale organizzata dalla Fondazione Calabria Film Commission, presieduta da Francesco Zinnato, a Reggio Calabria dall’8 al 12 dicembre.
Un modo per celebrare concretamente il cinema d’animazione in 3D. Una scelta nata dalla considerazione di quel percorso che vuole seguire le evoluzioni del cinema nelle sue multiformi espressioni culturali e d’arte e spiegata da Patrizia Tallarico, direttore artistico della Calabria Film Commission: «Il 3D è il nuovo orizzonte del cinema. Dapprima in maniera sommessa e ingenua (chi non ricorda i mitici occhialini con le lenti blu e rosse de 'Lo Sguardo 3D’di Spielberg?), e in questi ultimi anni esplodendo come l’ultima frontiera da conquistare, per allargare ancora di più il campo d’azione della Settima Arte.
Sempre più film live action – aggiunge la Tallarico – sono girati con elementi tridimensionali, che dalle pellicole horror (ad esempio 'San Valentino di sangue') si sta insinuando lentamente nel cinema d’autore. Lo dimostra Wim Wenders, che nei mesi scorsi ha girato proprio in Calabria il primo cortometraggio totalmente in stereoscopia, 'Il Volo', coprodotto dalla Regione Calabria.
Senza dimenticare, però, - precisa il direttore artistico – il 3D nelle pellicole d’animazione che non sono, come potrebbe sembrare, solo bei giocattoli per bambini, ma a volte veri e propri capolavori. L'educazione al cinema, infatti, deve partire fin dall’infanzia, accompagnando i bambini nella loro crescita culturale con pellicole fruibili e piene di sottotesti come 'Nigthmare Before Christmas', capolavoro assoluto di Tim Burton al punto di essere stato rieditato e presentato al festival di Venezia proprio nello splendore della tridimensionalità, o come 'Up!', meraviglioso inno alla vita e alla gioia che ha avuto l’onore di essere il primo film d’animazione ad aprire un Festival prestigioso come quello di Cannes».
E proprio alla luce di tali premesse, Patrizia Tallarico intende sottolineare «la sentita partecipazione delle scuole, che assisteranno alle proiezioni del Festival in maniera massiccia, nelle sale del cinema Lumiere, una delle pochissime sale attrezzate per le proiezioni in stereoscopia.
La Film Commission Calabria - conclude – doverosamente attenta al progresso del cinema ma soprattutto alla sua promozione nella Regione, non poteva allora non illuminare questa sezione. Un’attenzione, quella per il 3D, già sottolineata dall’innovativo Corso per Artista di Effetti Visivi partito prima dell’estate a Lamezia Terme, in collaborazione con Cinecittà Luce, che sta formando nuove professionalità in un settore in costante, velocissimo cammino».
A confermare l’attenzione del Calabria Film Festival verso i più giovani, anche le parole di Laura Meliadò, responsabile dei rapporti con le scuole nell’ambito della rassegna, che si sofferma sull'ampia partecipazione garantita ai plessi cittadini, con particolare riguardo al coinvolgimento non solo delle scuole del centro, ma soprattutto quelle delle zone periferiche.
«Con grande soddisfazione – dice la Meliadò - grazie anche al prezioso impegno di insegnanti e dirigenti, è stato possibile donare un sorriso a tanti scolaretti che gratuitamente, non solo assisteranno alla visione di alcuni tra i più famosi e recenti film animati in 3d, ma saranno anche i protagonisti di originali e simpatici dibattiti con gli autori ed i tanti 'creatorì degli effetti speciali dei film proposti dal Calabria Film Festival. L’iniziativa ha coinvolto quindi le scuole di ogni ordine e grado ma soprattutto, di ogni zona della città: da Archi a Cardeto, da Catona a Spirito Santo, da Cataforio a Mosorrofa, da Ravagnese a Sambatello. Inoltre, aggiunge la responsabile dei rapporti con le scuole, riferendosi ad altri appuntamenti e sezioni previsti dal cartellone, «per i ragazzi delle scuole medie saranno proiettati cortometraggi e documentari che riguardano le 'aree protettè del pianeta, con grande attenzione alla salvaguardia dell’ambiente e alla tutela del paesaggio.
Allo stesso modo saranno partecipi gli studenti delle scuole superiori che assisteranno alle proiezioni di film in lingua originale di autori emergenti che provengono da tutte le parti del mondo».
Il programma
Il 9 alla Multisala Lumiere, sala De Curtis, alle ore 9.30, «Nightmare Before Christmas» di Henry Selick e Tim Burton mentre nella sala Sordi, alle 11.30 «Toy Story» di John Lasseter.
Il 10 sempre al cinema Lumiere nella sala De Curtis alle 9.30 «Up!» di Pete Doctor e Bob Deterso.
L'11 (Lumiere, sala Sordi, ore 9.30) sarà proiettato «Polar Express» di Robert Zemeckis ed il 12 (sala De Curtis, ore 9.30) «L'era glaciale 3D: L’alba dei dinosauri» di Carlos Saldanha. Ogni film sarà seguito dall’incontro dei ragazzi con un artista degli effetti visivi e speciali.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?