Salta al contenuto principale

Melfi, le proteste di Rodolfi
per un ko deciso dagli episodi

Basilicata

Il tecnico dei gialloverdi analizza il match perso con l'Isola Liri. «Il rigore a favore dei laziali non c'era». Ma il momento resta negativo nonostante le attenuanti

Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

A Rodolfi tocca commentare l'ennesimo episodio negativo subito dal Melfi, la concessione di un rigore che ha lasciato interdetti anche gli stessi avversari: «Il rigore non c'è l'avete visto tutti. Io non voglio commentare le decisioni dei direttori di gara, ma adesso i torti subiti stanno diventando troppi. Si tratta di episodi che condizionano enormemente la partita. Fino al rigore, loro non avevano mai tirato in porta. Noi siamo stati poco lucidi, ma aldilà delle nostre pecche, questi sono episodi determinanti. Da Gela in poi abbiamo subito 5 o 6 decisioni avverse. Pensate al rigore negato contro il Noicattaro e a questo concesso oggi. Non ci siamo". Poi una analisi sul momento negativo: " Probabilmente paghiamo anche i campi pesanti, noi che siamo una squadra leggerina. Dispiace perdere punti importanti in casa. Nelle ultime tre partite abbiamo buttato al vento punti preziosi. Ora affrontiamo due trasferte ostiche contro Catanzaro e Brindisi, sapendo che tutte le partite esterne sono difficili. Sapevamo che salvarsi non sarebbe stato semplice e così è". Già salvezza, ora appare questo il traguardo da raggiungere, dopo che per un certo periodo si pensava che questo obiettivo potesse essere stretto ai gialloverdi. Ed invece sono arrivate le ultime tre partite interne contro Vibonese, Noicattaro e Isola Liri che hanno fruttato la miseria di un punto. Occorre necessariamente voltare pagina. Ora per i tifosi federiciani al Valerio si ritornerà nel 2010, il 10 genanio per la partita con il Barletta

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?