Salta al contenuto principale

Potenza, obiettivo Coppa
per prestigio e soldi

Basilicata

Domani al Viviani arriva ilLumezzane. Ai rossoblù basta non perdere per entrare nelle prime quattro d'Italia e guadagnare anche qualche "spicciolo"

Tempo di lettura: 
1 minuto 38 secondi

QUESTIONE di prestigio e di soldi. Quello di domani sarà un pomeriggio di Coppa Italia importante per i rossoblu. Entrare tra le prime quattro nella competizione della coccarda, quella riservata alla Lega Pro, sarebbe un risultato inedito nella storia. Tanta roba, considerando il periodo in corso. Contro il Lumezzane (ore 14.30 al Viviani) il Potenza ha due risultati su tre per qualificarsi alle semifinali. Passa la prima di ogni girone triangolare, basta non perdere per diventarlo a spese degli stessi bresciani e del Verona. In questo momento tutti a tre punti, il Potenza ha vinto a Verona, i gialloblu in Lombardia. Il Lumezzane di Menichini (storico vice di Mazzone, ndr) deve vincere con due gol di scarto se vuole qualificarsi. In caso di vittoria lombarda di misura, passerebbe il Verona per differenza reti. La squadra di Capuano ha in ogni caso il destino nelle proprie mani. Certo l’impiego di Polani e Catania, fermi ieri per la squalifica rimediata a Portogruaro. A questo punto è lecito aspettarsi tra i titolari anche Roberto Cardinale, che verrà certamente appiedato dal giudice sportivo. Da valutare le condizioni dell’acciaccato Profeta.
Nel girone A l’Arezzo è matematicamente fuori, Cosenza e Taranto si giocano la qualificazione mercoledi. Situazione simile nel secondo raggruppamento: il Perugia a due punti deve sperare nello 0-0 tra Gubbio e Benevento, altrimenti dopodomani si qualifica una delle due sfidanti a seconda del punteggio che maturerà in Umbria. Il Rimin (3 punti) nel girone C ha due risultati su tre ospitando il Varese.
Per quanto non si parli di grandi cifre, andare avanti ha anche un suo peso economico. La partecipazione a questo triangolare è valsa a ciascuna delle società appena 3000mila euro, ma il solo passaggio alle semifinali ne vale 10mila. Le finaliste verranno premiate entrambe: 40mila euro a chi alza il trofeo, 20mila alla perdente. Semifinali e finali si disputeranno con gare di andata e ritorno, quelle decisive per l’assegnazione della coppa verranno trasmesse in diretta da Rai Sport Sat.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?