Salta al contenuto principale

Biennale di Architettura, polemica
tra Comune e Regione per i fondi

Basilicata

Per l'amministrazione reggina l'assessore Naccari ha promesso fondi che non ha poi dato all'ente locale per la manifestazione culturale

Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

Si lavora alacremente, in vista dell’inaugurazione della Baam, la Biennale dell’arte e dell’architettura mediterranea, prevista per il prossimo 28 dicembre. «Il programma della manifestazione, che vede protagonisti il Comune di Reggio Calabria e l’Università Mediterranea – si aggiunge in una nota del Comune di Reggio – è in fase di allestimento: mostre, convegni, eventi di vario genere che interesseranno Villa Genoese Zerbi, il teatro Cilea ed altre tradizionali location cittadine. La Baam fa capo ad un’apposita fondazione che vede la partecipazione dell’Amministrazione di palazzo San Giorgio, con un contributo di un milione di euro, e dell’Università reggina». Secondo l’Amministrazione comunale, «alla fondazione è venuto meno l’apporto della Regione, che in un primo momento aveva dimostrato interesse per l’iniziativa. Alla fine, nonostante le reiterate promesse ed assicurazioni dell’assessore regionale al Bilancio, Demetrio Naccari Carlizzi, il quale ha preso parte a diverse riunioni, la Regione si è disimpegnata facendo gravare tutto l’impegno finanziario sulle casse comunali». «Alla Baam – si afferma ancora nella nota – hanno aderito venti tra i migliori architetti del mondo che saranno protagonisti di una sezione denominata 'Architettura della necessità sismicà. Si tratta di una serie di manufatti, realizzati in prevalenza usando lamine d’acciaio, che saranno collocati sulla terrazza del Lido comunale, per poi essere dislocati una volta conclusa la fase espositiva, essere dislocati in vari punti della città. Della manifestazione di fine dicembre si è parlato nei giorni scorsi a Malta durante la visita della delegazione di sindaci calabresi, guidata da Giuseppe Scopelliti, che è stata ricevuta a Villa Francia dal premier dell’isola dei Cavalieri, Lawrence Gonzi. In quell'occasione, presente anche l’assessore alla cultura del Comune di Genova, Giorgio Ranieri, il Primo ministro maltese si è dimostrato interessato anche alla Biennale del Mediterraneo organizzata sotto l’egida dei Ministeri degli Esteri e dei Beni Culturali a cui hanno aderito il Comune di Genova e quello di Reggio Calabria».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?