Salta al contenuto principale

Eccellenza, il punto
dopo la tredicesima giornata

Basilicata

La Fortis Murgia ringrazia l'Oppido, che batte il Valdiano, e agguanta la vetta della classifica. Non bastano i rinforzi societari e tecnici al ferrandina. Il Ricigliano frenato. In coda bene il Picer

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

CAMBIO DELLA guardia in vetta al campionato di Eccellenza. Il Fortis Murgia ha sorpassato il Ruggiero Valdiano sul gradino altissimo del podio. Il team campano, infatti, è scivolato sul campo dell'Angelo Cristofaro Oppido, divenuto ora, a tutti gli effetti, la terza forza della massima competizione regionale. In zona-podio, si mantiene stabile anche il Ricigliano che, però, non riesce a fare passi da gigante in avanti. Troppo netto è stato il divario in campo tra l'attuale capolista Fortis Murgia ed il Ferrandina, nel classico testa-coda di giornata. La tredicesima domenica calcistica di Eccellenza ha visto primeggiare facilmente i ragazzi di Squicciarini con una cinquina. Nell'attesissimo scontro-clou tra l'Angelo Cristofaro Oppido e l'ex leader Ruggiero Valdiano, si è imposta la formazione di Manniello, nonostante i due sigilli ospiti di Salamone. Risultato capovolto dalle “magie” di Leone G. (doppietta), Volturno e Ronca. L'Angelo Cristofaro, assieme all'Atella Monticchio, si è confermato un rullo compressore a domicilio, con sei vittorie ed una sola sconfitta. Il Ricigliano è sempre più impelagato in una crisi di risultati che ora si è fatta un pochino pesante. La squadra di mister Dente era addirittura andata sotto contro il Genzano Banzi, prima di riequilibrare il punteggio con Esposito. I genzanesi, dal canto loro, hanno inanellato sei risultati utili di fila. Il Viggiano si è confermato in zona play-off, grazie ai due gol del solito Campisano ed al rigore di Sanchirico, che hanno trafitto il Borussia Pleiade. Persi gli atleti Lo Prete e Mangieri, il team di Villani mantiene una lunghezza di vantaggio sull'Atella Monticchio, vittoriosa di misura sul Real Tolve. E' ritornato a far punti, in trasferta, la Vultur Rionero che, dopo quattro sconfitte consecutive lontano da casa, ha agguantato il segno “X” contro la Murese. Terza disfatta di seguito per l'Avigliano, che ha visto corsaro, sul proprio campo, il Picerno di Lino Caivano, con il guizzo in extremis di Giordano. Poker del Policoro ai danni dell'Irsinese.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?