Salta al contenuto principale

Mare: a Reggio riunione del comitato di sorveglianza

Basilicata

Il Comitato era stato costituito nel mese di ottobre con un protocollo sottoscritto da Provincia, Prefettura, Asp e Arpacal

Tempo di lettura: 
1 minuto 30 secondi

Il Comitato Istituzionale di Sorveglianza si è riunito negli uffici dell’Assessorato provinciale all’Ambiente di Reggio, per fare il punto sulle operazioni di monitoraggio che stanno interessando il tratto di costa da Pellaro a Brancaleone. Costituito nel mese di ottobre con un protocollo sottoscritto da Provincia, Prefettura, Asp e Arpacal, il Comitato si è subito posto l'obiettivo di definire lo stato di salubrità delle acque marine.
Presieduta dall’Assessore all’Ambiente, Giuseppe Neri, hanno preso parte alla riunione per la Prefettura Eugenio Barillà dell’area protezione civile, per l’Arpacal il direttore del dipartimento provinciale Elio Fatta e la dirigente di laboratorio Angela Diano, per l’Asp 5 Salvatore Borruto dell’area igiene degli alimenti di origine animale, per la Capitaneria di Porto il C. F. Daniele Intelisano.
Da un primo esame dell’attività svolta è emerso che nel mese di novembre sono state effettuate le uscite in mare per il campionamento del pescato, sottoposto successivamente ad esame morfologico ed a un test sul sangue per il controllo dei nuclei cellulari. La fase di campionamento sarà ultimata a breve, non oltre il mese di dicembre, attraverso le indagini dei sedimenti, delle colonne di acqua, della posidonia e la realizzazione di riprese fotografiche.
Per queste attività è previsto il coinvolgimento della Capitaneria e del Nucleo sommozzatori dei Vigili del Fuoco di Reggio. «Non posso che essere soddisfatto per il lavoro fin qui svolto – dichiara l'assessore Giuseppe Neri – l'analisi condotta sul pescato dai veterinari dell’Asp 5 e dai biologi dell’Arpacal non ha evidenziato rilievi morfologici e anatomici riconducibili alla presenza di sostanze nocive o tossiche.
Auspico che tutti i prelievi siano portati a termine prima delle festività natalizie – conclude l’assessore – solo successivamente potremo dare dei risultati completi, nella speranza che il cauto ottimismo di oggi possa concretizzarsi in un esito positivo dell’intera azione di monitoraggio».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?