Salta al contenuto principale

Vertenza Phonemedia, protesta
dei lavoratori a Catanzaro

Basilicata

I manifestanti protestano perchè da mesi senza stipendio e senza prospettive

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

Alcune centinaia di lavoratori del gruppo Phonemedia/Omega stanno manifestando davanti la Prefettura di Catanzaro. I lavoratori intendevano avere un incontro con il presidente della Regione Agazio Loiero, che stamani, in Prefettura, è stato ascoltato dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari, ma al loro arrivo il Governatore se ne era già andato dopo avere terminato l’audizione.
Una delegazione dei dipendenti di Phonemedia, insieme ai sindacalisti Francesco Arena e Daniele Carchidi della Cgil e Nicola Coppoletta della Uil, sta incontrando il prefetto facente funzioni Sebastiano Cento. Per stamani, l’assemblea dei lavoratori (a Catanzaro sono circa 2.000), aveva invitato le autorità regionali a partecipare ad un incontro al cinema Masciari per cercare di trovare una soluzione, ma, hanno riferito, «nessuno si è presentato».
«Il nostro – ha detto un lavoratore – è un problema che non interessa a nessuno. Siamo senza stipendio da due mesi, non abbiamo interlocutori istituzionali e senza azienda». Gli amministratori della Omega, infatti, si sono recentemente dimessi e l’azienda dovrebbe essere commissariata a breve.
«In un incontro a livello nazionale – hanno detto i sindacalisti – abbiamo chiesto che i dipendenti vengano ammessi all’amministrazione controllata. Al presidente Loiero volevamo chiedere perchè, a settembre, sono stati concessi finanziamenti pubblici del Por per 11 milioni. In queste settimane abbiamo avuto contatti con gli assessori Maiolo e Sulla, ma ad oggi non abbiamo alcun riscontro. Non chiediamo che la Regione garantisca i posti di lavoro, ma la sensibilità istituzionale per cercare una soluzione che consenta di mantenere i livelli occupazionali, trovano un’impresa che rilevi la Omega».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?