Salta al contenuto principale

Scoperta evasione fiscale per 1,5 milioni
di euro nel Vibonese

Basilicata

L’attività che ha portato alla scoperta della base imponibile è stata condotta dai finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Vibo Valentia sulla scorta della normativa Rognoni-La Torre

Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

La Guardia di finanza ha scoperto a Vibo Valentia redditi sottratti al fisco per un totale di un milione e cinquecentomila da parte di una persona, della quale non sono state rese note le generalità, già sottoposta alla misura della custodia cautelare in carcere per usura e all’obbligo di dimora per associazione a delinquere. L’indagine ha permesso di controllare la posizione fiscale della persona interessata e di quantificare, attraverso metodologie utilizzate per la repressione delle violazioni tributarie, i redditi evasi per importi pari a circa tre miliardi delle vecchie lire. In particolare, mediante le indagini svolte nei confronti della persona interessata indicata come appartenente alla criminalità organizzata e dei familiari conviventi nonchè delle imprese agli stessi riconducibili, è stato possibile accertare l’esistenza dei redditi sottratti a tassazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?