Salta al contenuto principale

Volley-Serie A1 Maschile, l'ira
del presidente Callipo

Basilicata

Il presidente del Tonno deluso della prestazione contro il Forlì culminata con una sconfitta: «Vergogna. Una squadra senza rispetto e senza senso di appartenenza alla maglia»

Tempo di lettura: 
1 minuto 49 secondi

Proprio non è piaciuta a Pippo Callipo la prestazione del Tonno nella gara contro Forlì. In attacco si è salvato Simeonov e a tratti il buon Tencati. Gonzalez ha avuto qualche black out che è costato non poco alla squadra. Il resto del gruppo, visto in questa partita invece, non merita questa maglia ma nemmeno questa categoria.
Confidando in un episodio isolato si ipotizza che ci siano anche problemi tecnico come quello su palla alta. Problemi sorti dopo il caso del dominicano Contreras cacciato dal territorio italiano
Amareggiato il presidente Callipo: «Una prestazione vergognosa ed umiliante. Così mi sento di commentare quanto ieri i miei ragazzi hanno fatto contro Forlì».
Questa la prima reazione del presidente, che poi continua: «O per meglio dire quello che i miei ragazzi non hanno fatto nella partita con Forlì, in quanto non c’è stata proprio alcuna gara. Gara la si può definire quando c’è una disputa tra due formazioni ed alla fine una ha la meglio. Domenica invece ha giocato solo il Forlì, a cui bisogna dare atto per la vittoria meritatissima. Ho visto una Tonno Callipo sonnolenta, senza mordente, senza motivazioni, una squadra che forse si credeva già arrivata! Parlo trascinato da una forte delusione e, permettetemi di dire, anche dalla vergogna per quanto ho assistito. Sono dispiaciuto soltanto per il capitano Simeonov, che con il suo impegno ed il suo sforzo non è riuscito a trascinare gli altri».
Ancora più dura la conclusione del presidente giallorosso. «Ad un certo punto ho chiesto al delegato tecnico cosa avremmo rischiato se avessi ritirato la squadra dalla partita, volevo entrare in campo e mandare i nostri negli spogliatoi ma poi non sono andato avanti perché ho sperato in una reazione. Invece, fino alla fine, in campo c’è stata una squadra senza rispetto e senso di appartenenza alla maglia che rappresenta un’intera regione».
Intanto sabato inizia il girone di ritorno e al palaValentia scende il Pineto, formazione che è stata protagonista in estate. Il Pineto viaggia nei bassifondi della classifica ma è in netta ripresa. Lo dimostra il successo ai danni del Modena. Il Tonno è chiamato al riscatto in termini di prestazione e di punteggio. Un riscatto che ha grande valore anche per la classifica.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?