Salta al contenuto principale

A Crotone, in esame lo Statuto
del sistema turistico locale

Basilicata

Il documento analizzato in vista di possibili variazioni alla stesura finale del STLK e vagliate dal tavolo tecnico costituito da Provincia

Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

Si è svolta, nella sala Azzurra della Provincia di Crotone, la riunione per la stesura definitiva della bozza dello statuto del Sistema Turistico Locale Krotoniate.
La riunione, voluta dal vice presidente ed assessore al Turismo Gianluca Bruno, concordata con il dirigente del settore Turismo Roberto Mancuso, è stata programmata – spiega una nota – in vista di possibili variazioni alla stesura finale del documento costitutivo del STLK, vagliate dal tavolo tecnico costituito da Provincia, Comune capoluogo, Camera di Commercio, ed una rappresentanza di imprenditori, per delinearne la redazione in maniera corretta trasparente e quanto più condivisa da parte dei soci che hanno deciso di aderire a questo innovativo strumento di programmazione ed attuazione delle politiche turistiche locali.
L'incontro ha registrato la partecipazione di amministratori comunali, imprenditori e rappresentanti delle associazioni di categoria che hanno condiviso ed avanzato dei suggerimenti al fine di delineare in maniera corretta le nuove linee generali di elaborazione della bozza di statuto, che da qui ha breve saranno chiamati a sottoscrivere per la costituzione del STLK. «Sono molto soddisfatto di questa prima fase -ha affermato il vice presidente Gianluca Bruno- frutto dell’impegno del gruppo di lavoro che ha contribuito a formulare in maniera congiunta l'importante strumento giuridico, per la nascita di una società consortile a responsabilità limita denominata Sistema Turistico Locale Krotoniate S.c.r.l che dovrà essere di sostegno allo sviluppo dell’economia locale, portando a sistema il territorio, attraverso una costante e proficua collaborazione di tutti gli attori interessati. Uno strumento strategico -ha continuato il vice presidente- su cui puntiamo molto, capace di generare un effetto indotto su altri settori produttivi, con positive ripercussioni dal punto di vista reddituale ed occupazionale. La risorsa del turismo è indubbiamente, l’elemento capace di valorizzare il patrimonio ambientale, promuovere i prodotti tipici e di qualità, potenziare in definitiva tutto l’apparato economico di un territorio. In attesa del riconoscimento da parte della Regione Calabria per il STLK -ha proseguito il vice presidente Bruno- è bene già programmare i passi successivi richiesti dalla normativa così da essere in grado di renderlo da subito attivo nella programmazione turistica futura».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?