Salta al contenuto principale

Spettacolo: tappa a Cosenza
dello show di Loretta Goggi

Basilicata

Si chiama "Spa - Solo per amore" ed è un one woman show firmato da Gianni Brezza nel quale verranno riproposti brani e gag che hanno reso famosa la protagonista

Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

Uno spettacolo «molto movimentato», dove la recitazione si scambia spesso il passo con altre arti, dalla danza al canto, come nei migliori varietà di altri tempi. Un filo conduttore, un parterre di 11 ballerini e 12 musicisti chiamati a far tutt'uno con una protagonista capace ai massimi livelli di intrattenere. Tutto questo è «Spa – Solo per amore», nuovo one woman show firmato da Gianni Brezza e cavalcato da Loretta Goggi. Si parte da Milano con una permanenza che abrraccia il capodanno (dal 29 dicembre al 6 gennaio) di scena al Teatro Nuovo; si prosegue lungo lo stivale per una tournee che in tre mesi porterà la Goggi ad Ascoli, Piacenza, Mestre, Cosenza, Palermo, Pace del Mela, Catania, Augusta, Napoli e Pisa. Concepito da Brezza come grande contenitore col filo conduttore proprio nell’acronimo che gli dà il titolo, Spa riproporrà al pubblico grandi cavalli di battaglia dell’amata donna di spettacolo, a partire dalle canzoni fino alle imitazioni che tanto l’hanno resa celebre. Gli omaggi, nelle diverse declinazioni, comprenderanno tra gli altri Renato Rascel, Walter Chiari, Sofia Loren, Domenico Modugno, Lucio Battisti e Tenco. «Sono stata la più grande ladra del mondo dello spettacolo – ha detto la Goggi evocando grandi nomi dello show italiano – stando vicino a tanti grandi io non ho fatto altro che stare a sentire». Il nuovo appuntamento teatrale non fa altro che conferamre una via da tempo scelta e perseguita da Loretta Goggi: una ex dell’intrattenimento televisivo forse definitivamente al servizio dello spettacolo 'in presa direttà. Di quì anche la novità di Spa in gradio di regalarle «il contatto col pubblico senza il filtro di un personaggio o di una scenografia. È un rischio – ha ammesso – ma a me rischiare emoziona sempre».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?